PAROLA ALL’AVVERSARIO – Elisabetta Zampieri, TuttoHellasVerona: “Il Verona è partito piano, vincere con l’Inter aiuterebbe. Sull’assenza di Toni…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nuovo appuntamento con la nostra nuova rubrica “Parola all’avversario” per la quale ogni settimana intervisteremo un giornalista della squadra che i nerazzurri si troveranno ad affrontare nella successiva giornata di campionato al fine di analizzare le dinamiche del match anche dal punto di vista degli avversari.

Il prossimo match in cartello per la nostra rubrica è Inter – Verona: abbiamo intervistato Elisabetta Zampieri, direttore responsabile di TuttoHellasVerona.

E’ un’Inter che a livello di classifica sembra lanciata verso un campionato da protagonista ma che sotto il profilo del gioco presenta ancora dei meccanismi da oliare. Dopo la vittoria di misura sul Chievo che squadra si aspetta mercoledì?
Mercoledì l’Inter affronterà per la seconda volta consecutiva una squadra veronese. Dopo aver vinto contro il Chievo, al Bentegodi, ora tocca il Verona, a San Siro. La squadra di Mancini è sicuramente la favorita per questo impegno infrasettimanale. Il vantaggio di giocare in casa e il primo posto in classifica la rendono la squadra da battere. Certamente il gioco della squadra nerazzurra non è ancora da considerarsi arrivato al massimo della sua espressione ma del resto il campionato è iniziato da poche giornate e molte delle squadre ancora non hanno testato tutti i loro meccanismi. 
La partita di mercoledì potrebbe essere un punto importante di partenza del campionato nerazzurro, vincere potrebbe dare un’ulteriore spinta verso il campionato da protagonista che la tifoseria si aspetta“.

Visti i tre turni in una settimana è probabile che Mancini farà ruotare ancora qualche uomo come fatto domenica, che tipo di approccio si aspetta invece da Mandorlini?
Sarà una partita difficile per il Verona. Come ormai è noto la squadra gialloblù scenderà in campo incerottata grazie alle numerose defezioni, partendo dal bomber Luca Toni. L’assenza di Toni porterà ovviamente alla promozione dal primo minuto di Gianpaolo Pazzini, un’occasione importante per il giocatore che fino ad ora ha avuto poco spazio per dimostrare le proprie qualità alla tifoseria scaligera. Il Verona a San Siro non ha mai vinto, farlo in questa occasione potrebbe sapere di impresa“.

Fino ad ora il Verona ha raccolto meno di quanto ha dato, pensa che il buon pareggio contro l’Atalanta servirà da stimolo ai ragazzi?
La partenza a rilento del Verona ha sorpreso molti addetti ai lavori. La squadra scaligera negli ultimi anni ha abituato ad un inizio di campionato diverso con un numero di punti conquistati, alla fine della quarta giornata, superiore di tre punti nella stagione 2013-2014 e di cinque in quella scorsa. L’importanza di un pareggio come quello di Bergamo, arrivato allo scadere, è innegabile. La squadra è viva e sicuramente non ha finito di dire la sua in questa Serie A. Ora sarà Mandorlini a dover trovare le giuste motivazioni nella squadra“.

Dal punto di vista dei giocatori di una media realtà come quella del Verona quanto conta affrontare squadre del livello dei nerazzurri?
Partite come quelle di mercoledì sono sempre importanti. Fare un buon risultato e portare a casa punti contro una grande squadra come l’Inter può solo giovare ad una squadra come il Verona. Come ho già specificato l’Hellas a San Siro non ha mai vinto, fare la storia mercoledì sera potrebbe essere un ottimo punto di partenza per cambiare le sorti della stagione“.

Quanto peseranno l’assenza di Toni e l’eventuale voglia di rivalsa di Pazzini nell’economia della partita?
L’assenza di Toni peserà molto. Il bomber gialloblù nelle ultime due stagioni è stato indispensabile nell’economia della partita non solo per i gol segnati ma anche per la capacità di far salire la squadra in momenti delicati e per la sua leadership in campo. Pazzini non ha invece ancora avuto modo di far valere le proprie qualità a Verona. Il suo impiego mercoledì potrà essere la sua occasione“.

 

Si ringraziano Elisabetta Zampieri e TuttoHellasVerona per la disponibilità.

RIPRODUZIONE RISERVATA

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy