Mancini in conferenza: "Icardi può arrivare tra i migliori al mondo; Kovacic? Non so come evolverà il mercato"

Mancini in conferenza: “Icardi può arrivare tra i migliori al mondo; Kovacic? Non so come evolverà il mercato”


La sua Inter conclude il campionato con una pazza vittoria, 4-3 su un Empoli mai domo. Nella goleada, Icardi raggiunge il vertice della classifica capocannoniere grazie alla doppietta realizzata. A commentare la prestazione dei suoi mister Mancini in conferenza stampa post partita.

LA NOSTRA DOMANDA: IN BASE A QUESTA PARTITA, DA QUALI PUNTI RIPARTIRE PER IL PROSSIMO ANNO

Credo che ci siano dei giocatori bravi e dobbiamo lavorare per migliorare. La squadra è diventata una squadra, nonostante i limiti ed errori. Sappiamo che non dobbiamo più concedere. Per fare gol li faremo, come abbiamo dimostrato questo anno.

ASPETTAVA QUESTA STAGIONE

Mi aspettavo di meglio, ma bisognava accettare anche questo, bisogna passare anche dei momenti di sofferenza come questo per poter migliorare.

DAL 2-0 AL 2-2

È sempre una questione d’interpreti. Noi dobbiamo lavorare, cercare di fare un certo tipo di lavoro ed essere una squadra propostivia. È una squadra intera che deve lavorare per migliorare la fase difensiva.

INTERPRETI DA TENERE

Kovacic è un bravo giocatore, deve migliorare la costanza, per giocare come ha fatto nel secondo tempo. Il Manchester City ha una certa disponibilità, non so cosa accadrà, noi faremo il possibile per migliorare.

ICARDI ASSISTMAN

Era difficile fare altro. Sta migliorando, se continuerà a lavorare così è un giocatore che 20-25 goal li farà sempre.

RANOCCHIA FISCHIATO

Non so se la fascia da capitano è un danno o uno stimolo. Penso che sia normale in una partita che certe cose accadano. I giocatori devono essere forti, al di là di quello che fanno i tifosi.

DESTINO DI ICARDI

Icardi può diventare uno dei migliori al mondo. Può migliorare moltissimo. Io vorrei che rimanesse qui, anche Kovacic. Io voglio una squadra forte, con Kovacic e Icardi, è la mia speranza. Non ho certezze su come si evolverà il mercato.

 

Dall’inviato a San Siro Antonio Caianiello

Copyright © 2015 Cierre Media Srl