GdS - Kondogbia, quando anche il "Piano B" sembra utopia: queste tutte le alternative a lui e Yaya

GdS – Kondogbia, quando anche il “Piano B” sembra utopia: queste tutte le alternative a lui e Yaya


In queste ultime settimane il tormentone-Yaya Tourè non ha avuto per l’Inter gli sviluppi sperati: proprio quando ormai l’ivoriano sembrava a un passo, avendo lui già l’accordo con i nerazzurri e dovendo solo chiedere la cessione al Manchester City per far chiudere la trattativa, tutto si è compromesso.

Come riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, l’Inter non si è arresa per Yaya soprattutto perchè Mancini in persona non demorderà finchè ci sarà anche una minima possibilità di portarlo a Milano. Il tecnico jesino si è sentito spesso con il giocatore e ha sempre ricevuto rassicurazioni sul suo gradimento della destinazione nerazzurra quindi la speranza non è del tutto sfumata.

In ogni caso il club di Thohir sta valutando altri profili e la rosea riporta come primo nome preferito quello di Geoffrey Kondogbia, centrocampista francese classe 1993 che ricorda proprio Tourè per alcune caratteristiche tattiche e fisiche ma per il quale il Monaco chiede cifre altissime: 35-40 milioni di euro.

Insomma, per l’Inter anche il Piano B sembra essere un Everest da scalare, anche perchè su di lui ci sono tanti top club europei quindi la società monegasca non farà altro che favorire un’eventuale asta multimilionaria, cosa che i nerazzurri al momento vogliono evitare.

Al momento le principali alternative alle due piste privilegiate per il centrocampo sarebbero in primis Thiago Motta se non dovesse rinnovare con il Psg ma anche Lucas Leiva, per il quale il Liverpool ora chiede circa 10 milioni e Allan, forse il preferito di Mancini fra i tre. L’Udinese lo valuta non meno di 15 milioni di euro e per la trattativa con i friulani l’Inter potrebbe anche giocarsi qualche contropartita tecnica giovane che potrebbe essere gradita al club dei Pozzo come Puscas o Camara.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl