TS - Senza Touré Mancini può dire addio. L'agente del giocatore: "Ringraziamo l'Inter ma..."

TS – Senza Touré Mancini può dire addio. L’agente del giocatore: “Ringraziamo l’Inter ma…”


Gettare le basi per l’Inter del futuro e vederle sfumare piano piano, Roberto Mancini chiede un cambio di rotta al mercato nerazzurro o sarà addio.

Come scrive Tuttosport sfumato Dybala il terremoto vero e proprio arriva con Yaya Touré col manager che rivela: “L’Inter e altri club hanno fatto delle offerte ma il City ha detto che è troppo importante per lasciarlo andare e io non ho fatto nessuna pressione per avere un contratto migliore di quello attuale, Yaya rimarrà al Manchester per un paio di concause, innanzitutto perché il proprietario ha detto che Touré non ha prezzo, che lui fa parte del club e che ne è il cuore pulsante. Yaya è rimasto colpito da alcune cose che riteneva importanti, il giorno del suo compleanno tanti tifosi gli hanno dimostrato affetto e lui ha capito fino in fondo quanto è ancora popolare al City“.

Non è tutto però perché Dimitri Seluk aggiunge: “Non era e non sarà mai una questione di soldi per Touré, è felice di questa situazione. Ringraziamo l’Inter, sono stati molto gentili perché tanto Mancini quanto Thohir volevano Yaya e hanno fatto di tutto per ingaggiarlo, hanno fatto tutto correttamente e vogliamo ringraziarli per l’offerta che ci hanno fatto, un’offerta che dimostrava quanto volessero il giocatore e quanto lo ritenessero necessario per rinforzare la loro squadra, ma la situazione è questa“.

Il colpo può trasformarsi in un effetto domino, ma in negativo, Roberto Mancini senza big ha una clausola che gli permette di lasciare l’Inter a metà del mese di giugno, troppe le difficoltà per riportare i nerazzurri in alto senza dimenticare la sua frase “Il mondo è pieno di giocatori forti, basta volerli prendere“.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl