Europa League, paradossalmente la matematica ancora non condanna l'Inter. Occorre sperare che...

Europa League, paradossalmente la matematica ancora non condanna l’Inter. Occorre sperare che…


Parlare ancora di Europa in casa Inter sembra ormai quasi comico, visto che pare che i ragazzi di Roberto Mancini stiano cercando di fuggire dalla possibilità di disputar la prossima Europa League. I 6 punti assolutamente regalati contro Juventus e Genoa in questo senso pesano come un macigno e a questo resta quasi nulla la possibilità che i nerazzurri acciuffino il sesto posto che garantirebbe il preliminare di EL.

Dovrebbero accadere davvero una serie di eventi miracolosi in grado di cambiare l’attuale destino di una stagione che ha davvero il sapore di un buco nell’acqua: in primis dovrebbe essere respinta in via definitiva la richiesta del Genoa di avere la licenza Uefa e il verdetto ci sarà nelle prossime settimane.

Inoltre con il Napoli e Fiorentina ormai stanziate su quarto e quinto posto, occorrerebbe fare la corsa sulla Sampdoria che attualmente è a +3 grazie al pareggio odierno ottenuto contro l’Empoli. I blucerchiati devono giocare contro il Parma e dovrebbero perdere contro gli emiliani mentre l’Inter dovrebbe vincere all’ultima giornata proprio contro i toscani di Sarri.

In quel caso le due squadre sarebbero appaiate a pari punti ma l’Inter sarebbe davanti per la differenza reti favorevole visto che gli scontri diretti sono in perfetta parità (1-0 vittoriose entrambe in casa). Trattasi comunque di uno scenario utopico  ma che comunque attende di svilupparsi in maniera definitiva.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl