Mancini in conferenza stampa: "E' assurdo perdere partite come quella contro la Juve, ma credo ancora nell'EL. Su Touré e il mercato..."

Mancini in conferenza stampa: “E’ assurdo perdere partite come quella contro la Juve, ma credo ancora nell’EL. Su Touré e il mercato…”


E’ un Roberto Mancini concentrato quello che si è presentato alla conferenza stampa di questo pomeriggio, alla vigilia del delicatissimo match contro il Genoa a Marassi.

EUROPA LEAGUE –Abbiamo due partite, purtroppo non dipende tutto da noi perché dovremo vedere anche i risultati della Samp. Abbiamo ancora una piccola speranza, tutto può accadere. Sono sempre ottimista, all’inizio pensavo addirittura di arrivare in CL, credo che se lavori bene i risultati arrivano“.

MERCATO –Dobbiamo comprare giocatori con qualità, che possano portare alla squadra quello che ci manca in questo momento. Se compriamo giocatori con le caratteristiche giuste anche quelli che già sono qui potrebbero migliorare. Comprare giocatori forti non è facile perché tutti li vogliono, ma ci proveremo. Non possiamo permetterci di sbagliare acquisti. Touré? Non so come andrà a finire, so che Thohir vuole fare una grande squadra, questi mesi saranno importanti. Fekir? E’ giovane, ha grandi qualità, è al primo anno in Ligue 1 e ha fatto bene. Potrebbe esserci utile ma è un giocatore del Lione, che andrà anche in CL, quindi non credo lo cederanno così facilmente. Per quanto riguarda la difesa credo sia migliorata e che può migliorare ancora, certo abbiamo bisogno di altri giocatori ma credo che quelli che abbiamo possano ancora migliorare. Puntare su giovani o certezze? Dobbiamo puntare soprattutto a certezze, ma se c’è la possibilità anche qualche giovane di belle speranze. Se va via Handanovic? Speriamo che resti e rinnovi, se va via cercheremo un portiere esperto. I giornali inglesi dicono che Alvarez torna? Non conosco questa situazione, ma credo che ormai sia del Sunderland“.

PERSONALITA’ –Moratti dice che con la Juve è mancata? Non è facile sostituire giocatori come Zanetti o Cambiasso, ci vuole un po’ di tempo e forse si deve passare anche attraverso gli errori. Per questo dico che dobbiamo comprare giocatori che siano delle certezze. Punti persi con le “piccole” e a San Siro? E’ uno stadio importante, la squadra lo soffre. In teoria in casa dovremmo fare tanti punti e non come abbiamo fatto quest’anno, la squadra deve capire che ci vuole qualcosa in più, anche a livello tecnico, perché è assurdo perdere una partita come quella con la Juve dove dovevi chiudere il primo tempo con 2-3 gol di vantaggio“.

GENOA – “Partita più importante di questo mio secondo ciclo? Sicuramente è importante, faremo il possibile, ma spero che in futuro ci siano match più rilevanti di questo dove ci giochiamo una qualificazione in EL. Santon non gioca? Ne ha giocate troppe di seguito, era fermo da 10 mesi e ha avuto un calo fisico: non è al meglio adesso, ma su di lui puntiamo. Su Vidic non so dire ancora, vedremo se ce la fa“.

SHAQIRI –Siamo felici di averlo preso. Come Santon ha avuto un calo fisico perché giocava poco, ma sappiamo che per noi l’anno prossimo sarà importante. Per quanto riguarda il ruolo può fare esterno destro o mezza punta come adesso“.

FINALE DI CHAMPIONS –Sicuramente la guarderò perché è una partita importante, dove giocano una squadra italiana e una fortissima come il Barça. Mi divertirò sicuramente“.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl