CM.com - Pepe Reina torna a Napoli, beffata l'Inter

CM.com – Pepe Reina torna a Napoli, beffata l’Inter

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il Napoli è a un passo dal riabbracciare Pepe Reina. Il portiere spagnolo è pronto a tornare a vestire la maglia azzurra, rifiutando anche un’offerta economica superiore da parte dell’Inter. L’ex Liverpool, che ad agosto compirà 33 anni, è pronto a difendere nuovamente i pali della porta azzurra, che quest’anno ha visto protagonisti sfortunati prima Rafael, poi Andujar.

Il ritorno di Reina a Napoli è stato voluto fortemente dal presidente De Laurentiis, che ha curato la trattativa in prima persona. E’ da circa un mese infatti che il patron degli azzurri si è messo in testa di riportare lo spagnolo, convincendolo ad accettare un’offerta economica inferiore rispetto a quella che Reina ha ricevuto dall’Inter.

Attualmente l’estremo difensore iberico al Bayern Monaco ha un ingaggio di 4 milioni di euro a stagione (scadenza 2017), più o meno la cifra che percepiva già al Liverpool e che non consentì al Napoli di trattenerlo (Higuain è il più pagato con 4,5 milioni di euro all’anno).

Ma la svolta è arrivata venerdì quando Aurelio De Laurentiis si è incontrato con il procuratore sportivo di Benitez, Manuel Garcia Quillon ed abbiano parlato anche e soprattutto di Reina, altro suo assistito. Il portierone ha accettato di ridursi l’ingaggio pur di tornare a Napoli, città a cui lo spagnolo è rimasto particolarmente legato.

Rifutata quindi l’Inter, disposta a fare un sacrificio importante per acquistarlo, soprattutto per la paura di non avere il prossimo anno un portiere di livello, considerata l’intricata situazione contrattuale che vede protagonista Samir Handanovic, in scadenza nel 2016 e ancora lontano dal rinnovare con i nerazzurri.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy