GdS - La vendetta del Profeta: ''Lotito mi ha ferito''

GdS – La vendetta del Profeta: ”Lotito mi ha ferito”


La Gazzetta dello Sport nella sua solita analisi del protagonista di serata analizza quella che è stata la prestazione di Hernanes e le dinamiche interiori che lo hanno trascinato durante l’incontro e hanno portato l’Inter alla vittoria.

Il Profeta dopo il primo gol realizzato alla sua ex squadra si lascia andare ad una delle sue solite capriole, ma i tifosi biancocelesti non la prendono bene ricoprendolo di insulti e fischi per tutto il resto del match. Trovato dai microfoni dei giornalisti al 90′ il centrocampista brasiliano spiega però le ragioni del suo gesto: ”Ci tenevo molto, i tifosi dell’Inter mi dicono sempre che ero più forte alla Lazio ma io mi sento più forte ora. Senz’altro è la mia capriola più triste. Mi dispiace per i tifosi ma la mia dedica era per Lotito. Ce l’avevo dentro, ha parlato un po’ troppo, non mi ha fatto piacere sapere che considerava la mia cessione un affare. Non l’ho presa bene, mi ha ferito. Si deve avere sempre rispetto”. Successivamente poi Hernanes e il presidente della Lazio hanno scambiato due parole, probabilmente un chiarimento.

Anche l’anno scorso, sempre il 10 maggio, Hernanes segnò contro i suoi ex compagni in quel 4-1 a San Siro. Era l’ultima partita di Zanetti e lui con quel gol capolavoro ad un anno esatto da oggi sancì l’Europa League per i nerazzurri. Il Profeta rilascia infine anche qualche dichiarazione sulla posizione che ha deciso essere la più adatta a lui, quella di trequartista: ”Dopo tanti anni, ho deciso di essere trequartista e le mie idee sono chiare. Giocando lì penso di rendere di più”.

L’unica nota negativa della serata l’ammonizione che gli farà saltare InterJuventus la prossima settimana. Shaqiri sarà chiamato a prendere il suo posto, ma fare meglio di così sarà una sfida quasi impossibile per lo svizzero.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl