Le pagelle dei nerazzurri dopo #LazioInter: Icardi, che ti succede? Hernanes il faro dell'Inter, Kovacic in crescendo

Le pagelle dei nerazzurri dopo #LazioInter: Icardi, che ti succede? Hernanes il faro dell’Inter, Kovacic in crescendo


Dopo il match tra Lazio e Inter, ecco le pagelle dei nerazzurri.

HANDANOVIC 6.5 – Incolpevole in occasione del gol di Candreva, fa un vero e proprio miracolo su Parolo poco dopo. Buonissimo intervento sul calcio di punizione di Biglia allo scadere del primo tempo, nella ripresa salva ancora una volta miracolosamente, stavolta su Klose

D’AMBROSIO 5 – Subisce subito un’ammonizione inutile, fermando irregolarmente Felipe Anderson che era solo contro tre giocatori. Poco cattivo in fase offensiva, idem in difesa

VIDIC 5.5 – In difficoltà nella parte di gara, poi la Lazio cala e le preoccupazioni del serbo anche

RANOCCHIA 6.5 – Salva un gol già fatto nel primo tempo sul colpo di testa di Parolo: sempre pronto quando chiamato in causa, a volte impreciso nella scelta di tempo per gli interventi

JUAN JESUS 6 – Cerca di spingere ma non lo fa con molta convinzione, meglio in fase di contenimento

KOVACIC 6 – Anonimo nella prima frazione di gioco: va a prendersi poche volte il pallone, quando lo ha tra i piedi non fa mai la giocata più rischiosa ma potenzialmente decisiva. Migliora nel secondo tempo, diventando il faro della manovra nerazzurra

MEDEL 6 – Bene in fase di recupero, quando si è ancora 11 contro 11 soffre molto la rapidità dei giocatori biancocelesti

GUARIN 5.5 – Partecipa alla manovra ma senza mai incidere davvero; sfiora il gol nel primo tempo su calcio di punizione, ma nulla più

HERNANES  7 – Inizia subito con aggressività e regala un cioccolatino ad Icardi che però spreca, sempre presente e pericoloso in fase offensiva. Realizza una splendida punizione che regala l’1-1 ai nerazzurri, nel secondo tempo all’inizio non incide, prende anche un cartellino giallo, che gli farà saltare Inter-Juventus, ma si fa perdonare il calo col gol del 2-1

PALACIO 6 – Al 24′, lanciato davanti alla porta, viene fermato fallosamente: ottiene fallo ed espulsione, e su quel calcio di punizione nascerà il vantaggio nerazzurro. Poco cercato, spesso costretto ad allargarsi inseguito da due uomini. Appena ha spazio, è determinante servendo l’assist per il 2-1

ICARDI 5 – Non parte benissimo: nel primo tempo sbaglia un gol clamoroso davanti a Marchetti sparando alle stelle. Nella ripresa, però, fa anche peggio: prima conquista un rigore e fa espellere Marchetti, poi però dagli 11 metri si fa ipnotizzare da Berisha. Inconsistente

PODOLSKI 5 Entra senza incidere, senza cattiveria agonistica, sprecando alcune occasioni

NAGATOMO 6Spinge più di D’Ambrosio, ma non riceve la quantità giusta di palloni per farsi notare

BROZOVIC S.V.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl