Pioli: "Biglia è recuperato per domani, De Vrij probabilmente no. L'Inter sarà un avversario tosto, noi dovremo giocare con la nostra solita filosofia"

Pioli: “Biglia è recuperato per domani, De Vrij probabilmente no. L’Inter sarà un avversario tosto, noi dovremo giocare con la nostra solita filosofia”


Domani sera la Lazio di Stefano Pioli sarà impegnata nel posticipo della 35^ giornata contro l’Inter di Roberto Mancini in una partita molto importante per le aspirazioni europee (seppur diverse) delle due squadre. Queste le parole del tecnico bianco-celeste nella conferenza stampa della vigilia:

FINALE DI STAGIONE – “Con il calendario così corto le gare da importanti diventano fondamentali, l’obiettivo è fare sempre il massimo, con la consapevolezza nei nostri mezzi. Rispetto e umiltà nei confronti dell’Inter ma conosciamo le nostre qualità”.

RECUPERO INFORTUNATI – “Molto probabile che Biglia sia della gara perchè ormai è recuperato, così come è probabile che De Vrij non sia recuperato, speravamo che potesse assorbire questa botta più velocemente. Credo che potrà esserci per la prossima partita, non per quella di domani”.

2 PUNTI PERSI A BERGAMO – “Ci siamo mossi poco contro un avversario che ci seguiva a uomo. Dovevamo far circolare meglio la palla. Le occasioni però le abbiamo create, anche clamorose e per vincere però a volte può bastare un 1-0. Spero che domani potremo giocare meglio da dietro, dando meno punti di riferimento”.

LOTTA AL SECONDO POSTO – “Abbiamo analizzato l’ultima partita per trarre gli spunti giusti. Il gruppo è concentrato e determinato in questo finale di stagione e vogliamo il massimo fra campionato e Coppa Italia. L’obiettivo resta il secondo posto visto che la Roma dista appena un punto”.

PERICOLO INTER – “Dobbiamo assolutamente avere attenzione e concentrazione per correre meno pericoli possibili. Nelle ultime uscite abbiamo raccolto poco ma l’atteggiamento è stato quello giusto ma l’Inter domani sarà un avversario duro con le migliori qualità in attacco, proprio come noi. Dovremo giocare secondo la nostra filosofia, consapevoli del nostro potenziale”.

SITUAZIONE SINGOLI – “Klose è sotto gli occhi di tutti quanto sia importante e riaverlo assieme a Biglia significa avere un apporto importante al gruppo. Felipe Anderson? E’ un ragazzo che finito l’allenamento rimarrebbe ancora sul campo perchè ha voglia di crescere. Nelle ultime gare è stato decisivo anche senza segnare, sacrificandosi per la squadra. Keita cresciuto molto e può giocare in ogni posizione dell’attacco. Con noi ha giocato tanto in Coppa Italia e domenica ha fatto bene con diverse occasioni”. 

 

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl