Sei qui: Home » Copertina » Adesso non resta che…divertirsi

Adesso non resta che…divertirsi

Ora, senza più nulla da perdere o quasi, ci sarà da divertirsi.

I tifosi nerazzurri, per queste ultime partite che rimangono per giungere al termine di questa travagliata stagione, non hanno più grandi aspettative e così non aspettano altro che godersi lo spettacolo.

Il giornalista Gianni Mura, dalle colonne di Repubblica, scrive che: Mancini ha la sicurezza di fare scelte apparentemente azzardate…” e come dargli torto. Il tecnico ha ottenuto ciò che voleva, naturalmente non sul piano dei risultati, ma sicuramente sul piano della mentalità di squadra e soprattutto della società. Ha carta bianca su ogni fronte e per il Mancio non potrebbe esserci situazione migliore per impostare un progetto tecnico ambizioso.

I giocatori lo seguono in tutto, lui ha portato nuova linfa ed una mentalità da grande squadra, infondendo sicurezza e facendo giocare palla a terra una squadra che, ad inizio stagione, aveva paura persino della propria ombra. Ora le azioni, pur se con molti errori, partono palla a terra dall’area nerazzurra. Ha rinvigorito giocatori che sembravano totalmente appannati come Vidic ed Hernanes, ha scosso (e non poco) giocatori come Kovacic, ha fatto crescere in maniera esponenziale una prima punta oggi finalmente totale come Icardi ma anche molti altri da Guarin passando per Juan Jesus e D’Ambrosio, oggi valgono più di inizio stagione.

Ma non finisce qui, le sue scelte sono supportate dai giocatori stessi e dalla società, per citarne solo due: in una partita come il derby ha giocato titolare un ragazzino di 18 anni, in un match ostico come quello contro la Roma, il ragazzino ha fatto, da titolare, il regista davanti alla difesa. Forse ora, soprattutto dopo la standing ovation che San Siro gli ha tributato, il nome di Gnoukouri se lo ricorderanno per un po’ anche gli scettici.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Inter, nerazzurri sul giovane centrocampista del Verona: si pensa ad uno scambio

Sempre nella sfida contro i giallorossi, nel finale di partita l’Inter ha giocato con Kovacic, Shaqiri, Hernanes, Podolski, Palacio ed Icardi non solo tenendo botta ma portando a casa i tre punti e schiacciando l’armata di Garcia in extremis.

Mancini è convinto su tutta la linea e sprezzante di tutto ha dichiarato: “Giovani? Ci saranno altri debutti…” e non solo, per ribadire il concetto ai tifosi della rivoluzione che verrà ha ancora una volta sottolineato: “Sono sicuro, Thohir farà una grande Inter…”.

I giocatori dal canto loro non hanno nulla da temere ma solo da guadagnare, giocando senza pressioni, per divertirsi, ma con la consapevolezza che da questo momento il loro spirito di gioco e di squadra, la loro voglia di vincere e soprattutto di sudare per questa maglia, varrà loro un posto nella rivoluzione che sarà.

Ai tifosi non rimane che godersi lo spettacolo ed attendere la grande Inter che verrà, magari fin dalla prossima stagione.