Sei qui: Home » Copertina » #InterMilan, le pagelle dei nerazzurri: Gnoukouri che personalità, Palacio inarrestabile

#InterMilan, le pagelle dei nerazzurri: Gnoukouri che personalità, Palacio inarrestabile

Ecco le pagelle dell’Inter in un derby opaco. I nerazzurri vanno a sprazzi, alternando buone cose ad errori banali.

Handanovic 6: poco impegnato ma sempre attento e sicuro.

D’Ambrosio 6: timido nel primo tempo quando si preoccupa troppo di difendere dimenticandosi la parte offensiva, nella ripresa è più propositivo e arrembante.

Ranocchia 6: un po’ di imbarazzo nel primo tempo soprattutto contro Suso, ma vicino a Vidic mostra molta più sicurezza.

Vidic 6,5: sicuro su quasi tutti i duelli. E’ il leader della difesa disciplinando i suoi compagni e soprattutto il suo compagno Ranocchia.

Juan Jesus 6: brutto primo tempo, cresce nella ripresa mostrando voglia di lottare e di vincere.

Medel 6,5: il solito mastico e recuperapalloni. Oggi, data l’evanescenza di Kovacic si deve inventare regista.

Gnoukouri 6,5: che impatto! Avvio spumeggiante, poi cala alla distanza. Un piccolo che gioca e pensa da grande.

Kovacic 5: spreca un’altra occasione. Per quasi tutto il tempo che rimane in campo sembra avulso dalla gara. Un grande che sembra giocare e pensare da piccolo.

Hernanes 6,5: va a sprazzi, ma quando si accende sono guai per i rossoneri. Banti gli nega un rigore clamoroso sulla botta sicura.

Icardi 6: impegno costante ma poca lucidità. Apre si spazi, fa molto movimento e va vicino al gol ma manca la zampata vincente.

Palacio 7: lotta per tutta la gara. Fa un gran movimento, prova a servire assist e sfiora il gol in almeno 2 occasione. Un lottatore.

Obi 6: entra con la voglia di spaccare il mondo. Lotta e combatte su tutti i palloni a volte con confusione.

Shaqiri s.v.: nei pochi minuti che Mancini gli concede prova a dare una scossa alla squadra senza riuscirci.

Mancini 5,5: l’Inter è più attenta a non commettere errori e a limitare i rossoneri, che a proporre gioco. Il cambio di kovacic arriva troppo tardi.