Brilla la stella Shaqiri: Mancini lo preferisce a Podolski in Europa League e non sbaglia

Brilla la stella Shaqiri: Mancini lo preferisce a Podolski in Europa League e non sbaglia

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’acquisto più prestigioso della sessione di mercato invernale sta confermando pienamente le aspettative di Mancini, della società e dei tifosi.

Xherdan Shaqiri, l’uomo giunto all’Inter con pochi minuti nelle gambe, è adesso in una forma smagliante da fare invidia al compagno di squadra Podolski, estromesso dalla lista Uefa proprio per far posto allo svizzero. E la fiducia che Mancini ha riposto nel talentuoso ventiduenne sembra stia dando i suoi buoni frutti.
Protagonista assoluto del match Celtic – Inter, mostra grinta e personalità da vendere, oltre che un talento rimasto troppo tempo nascosto dietro panchina di Monaco. Xherdan fa impazzire gli avversari, grazie alla sua velocità di pensiero e di esecuzione. Quella velocità che sembra mancare all’altro neoacquisto interista, Lukas Podolski. Anche il tedesco era rimasto fermo ai box per mesi ma, a differenza del numero 91, fatica a riprendere i ritmi di una volta. Certo, ha sette anni in più di Shaqiri, ma non sono una giustificazione valida per un attaccante che ha mostrato grande tecnica e freddezza davanti alla porta avversaria. Voglia di fare e spirito di sacrificio non gli mancano ma, fin’ora, è mancato quel guizzo in più che ieri notte ha illuminato Glasgow. Mancini lo sta impiegando nel ruolo che preferisce, quello di esterno offensivo ma, salvo alcune sporadiche giocate, non è mai risultato pericoloso.
Shaqiri la spunta anche sul computo delle reti segnate: 3 gol per lui, a segno in tutte le competizioni (Coppa Italia, campionato ed Europa League), contro le 0 reti di un Podolski troppo spento in un’Inter che, invece, sta pian piano ingranando.

Potrebbe trattarsi di un problema di ambientamento o di abitudine agli schemi del Mancio, potrebbe trattarsi di problemi legati al recupero di una condizione fisica forse ancora lontana. Un mese è un termine troppo breve per sentenziare su un giocatore del suo livello, ma per ora Mancini ha avuto ragione a preferirgli il più brillante Shaq.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy