Deila, all. Celtic: "E' stata un'incredibile partita di calcio"

Deila, all. Celtic: “E’ stata un’incredibile partita di calcio”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il tecnico del Celtic Deila, al termina dell’incontro di Europa League contro l’Inter, parla alla stampa: “E’ stata un’incredibile partita di calcio. Sono davvero orgoglioso dei ragazzi. Avevamo parlato di essere coraggiosi e questo è il motivo per cui  sono orgoglioso. Gli abbiamo causato problemi e abbiamo ottenuto un risultato Forse avremmo potuto ottenere un risultato migliore, perché abbiamo regalato loro due gol semplici. Dobbiamo essere un po’ più fortunati e mettere insieme le migliori prestazioni da quando sono qui. Guidetti? Si è allenato bene e quando ci si allena bene si ottengono risultati. Armstrong e Mackay-Steven daranno molto alla squadra. Sono passate solo due settimane, ma sono felice per loro. L’errore di Gordon? Non saremmo stati qui se non fosse stato per lui. E’ importante per la squadra e oggi è stato sfortunato. Ho apprezzato i tifosi che hanno cantato il suo nome e siamo tornati nel vivo del match grazie ai nostri supporters“.

Poi il tecnico del Celtic entra nei dettagli del match:E’ stato un inizio difficile, eravamo pressati ma abbiamo concesso due gol facili. Ero spaventato ma siamo tornati in partita, questa è una mentalità forte. Ero felice che i tifosi erano entusiasti dopo la gara. Questo è perché vedono che lottiamo per 90 minuti e che giochiamo un calcio offensivo. Eravamo fisicamente forti e abbiamo terminato il match meglio di loro. L’Inter è davvero un’ottima squadra, sono all’inizio di qualcosa. Sono stati coraggiosi all’inizio, sono una squadra con una grande qualità“.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy