Celtic - Inter: I nerazzurri vincono se...

Celtic – Inter: I nerazzurri vincono se…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’Inter stasera inizia un tour de force che segnerà uno spartiacque non solo della stagione nerazzurra, ma anche del futuro della squadra di Mancini. Europa e campionato tutto d’un fiato, da non sbagliare, per avanzare con il progetto, i sogni e gli obiettivi.
Il primo ostacolo si chiama Celtic.
La squadra scozzese giocherà tra le mure amiche e avrà il supporto di 58.000 tifosi, pronti ad incitare ed a risultare il 12° uomo.

La banda di Mancini difficilmente potrà metterla sul piano fisico, che è il punto di forza degli scozzesi, ma dovrà impostare la gara sulla tecnica e la velocità.

TREQUARTISTI – Mancini ha scelto un unico terminale offensivo supportato da due trequartisti, uno in rampa di lancio e già diventato beniamino dei tifosi, l’altro in cerca di riscatto.
Kovacic e Shaqiri dovranno alimentare le ripartenze e soprattutto il fraseggio veloce, cercando il possesso palla e passaggi filtranti per mettere Icardi davanti a Gordon.

CENTROCAMPO – I mastini Kuzmanovic e Medel dovranno arginare la verve di Johansen e Denayer, affidandosi a Guarin per ripartire velocemente.
Il Guaro dovrà dimostrarsi uomo squadra e potrà portare altre frecce all’arco dell’allenatore con le sue conclusioni da fuori.

ATTEGGIAMENTO – Solo facendo la partita, tenendo il possesso palla ed il pallino del gioco e facendo prevalere la tecnica l’Inter potrà imbrigliare i giocatori di Glasgow.

ARMA IN PIU’ – Hernanes potrà essere la sorpresa del match, entrando fresco durante la partita e rivelandosi, finalmente,  il Profeta nerazzurro.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy