Calcioscommesse, Colantuono senza peli sulla lingua: "E' massacrante, non sto bene e non sono sereno"

Calcioscommesse, Colantuono senza peli sulla lingua: “E’ massacrante, non sto bene e non sono sereno”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

“Massacrante”. Non usa mezzi termini Stefano Colantuono nel commentare la notizia del suo coinvolgimento nell’inchiesta della Procura di Cremona sul calcioscommesse. “Non sto bene, non sono sereno – riporta gazzetta.it – chi dice di esser tranquillo dopo una cosa del genere bluffa, e io non bluffo. È una vicenda che mi ha molto infastidito, molto turbato. Andrò da Di Martino (procuratore di Cremona, ndr) al più presto per capire cosa è accaduto. Anche se qualcosa dall’ordinanza di chiusura indagini si può evincere, il riferimento è a quella partita lì (Atalanta-Crotone, ndr). È massacrante per me, i familiari, per tutti. Ma non posso permettermi il lusso di abbassare la guardia. Ho un gran peso sulla testa ma devo scindere le cose. Lo devo alla proprietà e a tutto l’ambiente. l’Atalanta è la mia vita, il mio lavoro. Poi dimostrerò che sono totalmente estraneo, su questo non ci sono dubbi. Sarò in grado di gestire la situazione serenamente con i miei avvocati”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy