Dopo alti e bassi, ecco finalmente Fredy Guarin

Dopo alti e bassi, ecco finalmente Fredy Guarin


Finalmente Fredy Guarin: dopo un periodo negativo, ecco il suo ritorno, coronato da un gol e due assist nell’ultimo match contro il Palermo. Sembra di rivedere il Fredy Guarin dei tempi migliori con Stramaccioni, lottatore e con il vizio del gol, che da qualità al centrocampo nerazzurro.

Dopo la bella parentesi con Strama, l’arrivo di Mazzarri comporta un calo psico-fisico per il colombiano, anche perché non rientrava pienamente nei piani del tecnico toscano. Con l’arrivo di Mancini la musica è però cambiata: dal suo arrivo all’Inter il tecnico ex Manchester City lo ha praticamente sempre schierato titolare, dandogli grande fiducia. Da qui una serie di prestazioni in crescendo, grazie alla stima che il Mancio prova nei suoi confronti. Ancora titolare con il Palermo, ripaga alla grande la fiducia del tecnico jesino con una prestazione degna di nota, proprio dopo l’incomprensione avuta con i tifosi dopo Sassuolo-Inter (da notare che proprio all’andata contro i neroverdi era tornato appieno nella squadra, dopo le incomprensioni estive con società e tifo, andando anche in gol).

Da lui il tecnico si aspetta maggiore imprevedibilità unita alla disarmante fisicità da abbinare ad una concretezza che troppo spesso gli è mancata ma che si è rivista (in fase gol e assist) contro il Palermo.

Da sacrificabile a pedina fondamentale: Fredy Guarin, questa volta, sembra essere tornato per davvero.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl