Guarin-Icardi, l'Inter riparte dai due "ribelli"

Guarin-Icardi, l’Inter riparte dai due “ribelli”


Una settimana fa a Reggio Emilia Fredy Guarin e Mauro Icardi, erano i protagonisti di uno screzio post-gara con i tifosi nerazzurri. Nel posticipo di ieri sera contro il Palermo, sono stati proprio loro due i protagonisti della sfida. Con gol e assist hanno sfoderato una prestazione finalmente degna di tale nome, e hanno trascinato la squadra nerazzurra ad una vittoria importantissima.

Spietato il cinismo di Icardi, una sorta di re Mida degli attaccanti. Ogni palla che sfiora a ridosso dell’aerea di rigore è un gol potenziale. Anche ieri, una doppietta per Maurito, che ha anche colto un palo, con una torsione fantastica di testa da fuori area. Guarin è sembrato nella sua posizione ideale, con un centrocampo a 3 più padrone del campo. Le sue peculiarità sono andate a nozze con questo schieramento tattico, che ha permesso al colombiano di spaccare in due il Palermo con le sue accelerazioni.

Molti tifosi non hanno ancora digerito gli screzi della settimana scorsa, ma l’unico modo che i giocatori interisti hanno per ricucire il rapporto, è quello di sfoderare prestazioni come quella di ieri sera, per guadagnarsi quegli applausi naturali che scrosciano dagli spalti, quando si nota l’impegno in campo dei calciatori. Icardi è rimasto un po’ sulle sue non esultando ai suoi due gol, ma è “scoppiato” di gioia al primo gol di Guarin, come testimoniano le immagini.

La strada è ancora lunga per riconquistare del tutto il pubblico interista, ma l’inizio è stato buono. E i ribelli Icardi e Guarin hanno trasformato la loro rabbia in una prestazione sontuosa.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl