Brozovic, quantità e classe a servizio della squadra

Brozovic, quantità e classe a servizio della squadra


Marcelo Brozovic si sta conquistando l’Inter. Sono già due le ottime prestazioni consecutive che il giovane centrocampista croato ha incasellato. Ottime statistiche individuali per lui ieri sera nella gara contro il Palermo. Ben 11 contrasti vinti, a dimostrare che Marcelo è un giocatore di quantità oltre che qualità.

Mancini nel post-gara lo ha esaltato. Un acquisto passato quasi in sordina. Magari il modo di porsi alle telecamere del croato, così pacato e riservato aveva ingannato anche i tifosi. Espressione seria, ma sicura. La stessa sicurezza che ieri ha dimostrato in campo. Il numero 77 nerazzurro ha davvero impressionato tutti. Massimo due tocchi, e dialoghi nello stretto con i compagni. Nel finale di partita con l’ingresso di Kovacic, un paio di triangolazioni spettacolari, una delle quali ha portato al gol del definitivo 3-0.

Brozovic interpreta al meglio il ruolo di centrocampista, con movimenti senza palla che ieri hanno mandato in tilt i mediani del Palermo. Come ha ricordato lo stesso Mancini a fine gara, non è ancora al top. Eppure ha dimostrato una condizione davvero ottima.

I tifosi sono entusiasti e sperano che il croato posso continuare così e diventare presto un tassello imprescindibile del centrocampo nerazzurro

Copyright © 2015 Cierre Media Srl