Focus Napoli: turnover per gli azzurri che partono da favoriti

Focus Napoli: turnover per gli azzurri che partono da favoriti


E’ il Napoli la prossima avversario dell’Inter, nella gara valida per la qualificazione alle semifinali di Tim Cup. Il morale degli azzurri è a mille dopo la vittoria di domenica in campionato. Altra aria, invece, per i nerazzurri, affossati dal Sassuolo ed alle prese con i problemi in difesa.

Con un San Paolo gremito e caloroso pronto ad incitarli, i pronostici sono tutti per gli uomini di Benitez, che hanno conquistato ben 12 punti nelle ultime 5 gare di campionato. Adesso sono soltanto 4 i punti di distanza dalla Roma. I partenopei, inoltre, vantano il miglior attacco di questo campionato dopo la Juventus, con 38 gol segnati ed un super Higuain (12 marcature), che partirà dalla panchina contro i nerazzurri. Non altrettanto positivo il computo delle reti incassate, 26.
Il tecnico azzurro ha quasi tutta la rosa a disposizione, ma effettuerà un parziale turnover, ad eccezione della difesa, dove giocheranno Henrique (se riuscirà a recuperare, altrimenti pronto Maggio), Britos, Albion e Koulibaly; Gargano, Inler, Gabbiadini, Hamsik e Callejon a centrocampo, con Zapata punta centrale. In porta, ovviamente, ci sarà Andujar, ormai portiere ufficiale nelle coppe.

PRECEDENTI – Le due squadre si sono affrontate in Coppa Italia 9 volte. Nelle 3 partite di San Siro, sono 2 le vittorie dei nerazzurri, che non sono mai stati battuti in casa dai partenopei.
Nel 1978, si disputò la finale all’Olimpico di Roma e furono i milanesi a portare a casa la Coppa.
Cinque, invece, i precedenti tra Napoli ed Inter in Coppa Italia allo Stadio san Paolo. Il primo risale addirittura al 1938, quando l’Inter si impose al San Paolo per 2-0. Il secondo match tra le due compagini, terminato in parità, è del dicembre dello stesso anno. Per anni nerazzurri e azzurri non si sono affrontati in Coppa Italia, sino all’1-1 del 1997. Recenti, invece, le ultime due gare: 0-0 nel gennaio 2011 e 2-0 per il Napoli nel 2012 (doppietta di Cavani).
Il computo totale, dunque, è di 4 pareggi, 4 vittorie ed una sconfitta.

EX – Grande ex della gara di domani sera Rafael Benitez, tecnico nerazzurro dal giugno 2010 al dicembre dello stesso anno. Esperienza breve, ma intensa. Lo spagnolo conduce l’Inter alla vittoria della Coppa del Mondo per club e dopo soli 5 giorni viene esonerato e sostituito da Leonardo.
Campagnaro, azzurro per 4 anni, è l’altro ex della sfida.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl