Questioni di priorità, si punta tutto sulle Coppe?

Questioni di priorità, si punta tutto sulle Coppe?


Fin dall’inizio della stagione l’obiettivo in casa Inter è stato quello di centrare la qualificazione in Champions League per il prossimo anno. Le strade percorribili, come ben si sa son due. Raggiungere il terzo posto o vincere l’Europa League.

Dall’arrivo di Mancini, la società interista non si è più nascosta. Oltre al ritorno del tecnico jesino, si sta provvedendo ad un mercato invernale pieno di novità. L’idea era quella di dare una squadra subito competitiva all’allenatore.

Ma la realtà sembra ben diversa. Il discorso campionato si è complicato in maniera irreparabile. In 10 partite, i punti raccolti da Mancini sono solo 10. La media di 1 punto a partita. Gli aspetti positivi non mancano, come la crescita del gioco e del possesso palla. Ma alla fine contano i punti, con quelli si centrano gli obiettivi.

Ormai l’Inter è a 13 punti dalla terza piazza occupata dal Napoli, e l’obiettivo Champions è irraggiungibile con il campionato. Addirittura l’Europa League è lontana 8 punti. Quello che poteva sembrare un traguardo scontato, rischia di diventare l’ennesimo obiettivo fallito dalla truppa nerazzurra.

Ora Mancini e i suoi potrebbero puntare tutto sulle Coppe. Vincendo la Coppa Italia si avrebbe l’accesso diretto all’EL per il prossimo anno. Stesso discorso per la competizione europea. Vincendo l’Europa League, all’Inter sarebbe garantito un posto nella prossima Champions League. Negli scontri diretti non si sa mai cosa può succedere, ed è per questo che il Mancio proverà a puntare tutto su queste due competizioni. Nelle prestazioni della squadra nerazzurra non c’è continuità, ma il guizzo del singolo potrebbe permettere di andare andare avanti nelle fasi eliminatorie.

Manca ancora mezza stagione da disputare, ma a breve arriverà il momento di scegliere le priorità per cercare di salvare il salvabile in un 2015 che è partito nel peggiore dei modi.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl