GdS - Prove di disgelo tra Moratti e Moggi su Calciopoli

GdS – Prove di disgelo tra Moratti e Moggi su Calciopoli


Le polemiche su Calciopoli tra Inter e Juventus, forse, non si placheranno mai. Sono passati ormai tanti anni quando il mondo calcistico è stato scosso da un’ondata quasi irripetibile nella sua storia. Una bufera che ha coinvolto la società bianconera e i suoi dirigenti, accusati di aver favorito attraverso favori arbitrali l’esito di partite e di conseguenza trofei.

A distanza di nove anni da quei fatti, due protagonisti di quella vicenda hanno fato qualche piccolo segnale di disgelo almeno nei gesti. Stiamo parlando dell’ex presidente nerazzurro Massimo Moratti e l’ex d.g. della Juventus Luciano Moggi. Una stretta di mano, alcuni sorrisi e un breve colloquio tra i due nemici storici che si sono incontrati al terzo piano del Tribunale di Milano , dove l’ex patron nerazzurro è arrivato per testimoniare nel processo che vede Moggi imputato per diffamazione nei confronti di Giacinto Facchetti, ex “bandiera” e indimenticato idolo di tutto il popolo di fede interista e non solo.

Prima e dopo la testimonianza, Moratti è andato a salutare Moggi che era seduto in uno dei banchi dell’aula. Poi al termine della deposizione Massimo Moratti ha risposto ad alcune domande dei giornalisti presenti specificando di come non avesse mai pensato che i colloqui tra l’ex designatore arbitrale Paolo Bergamo e Giacinto Facchetti potessero creare dei vantaggi all’Inter.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl