GdS – Maicon e Dodò, nemiciamici in Roma-Inter

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Si sono incrociati a Roma ed hanno subito legato, grazie al fatto di essere entrambi terzini oltre che entrambi brasiliani. Sabato però si sfideranno per tre punti preziosissimi. La Gazzetta dello Sport ha realizzato un interessante focus su due giocatori importantissimi per Inter e Roma, ovvero Dodò e Maicon, nemiciamici brasiliani.

Dodò – Affrontare la Roma per lui sarà come “incontrare una vecchia fidanzata” (parole sue dette in estate). Arrivato nella capitale a costo zero nel 2012, ebbe subito qualche problema ad integrarsi, specie per la condizione fisica ancora precaria dopo la rottura dei legamenti. Divenne il prediletto di Walter Sabatini, i suoi allenatori romani (Luis Enrique e soprattutto Zeman) tentarano di migliorarlo, specie in fase difensiva, essendo lui uno dei classici esterni brasiliani votati maggiormente all’attacco.  Legò con i suoi connazionali, specie con Castan.
Con l’arrivo di Garcia, il terzino brasiliano non ha demeritato, ma Sabatini lo ha venduto per “salvargli la vita“: inoltre il tecnico francese non poteva non tenere in considerazione la cifra importante messa sul piatto dall’Inter (prestito con obbligo fissato a 9 milioni, ndr).
Dodò si sta ricostruendo la sua nuova vita calcistica a Milano. Tra Walter Mazzarri e Roberto Mancini è cambiato poco, lui gioca sempre. Domani sera avrà di fronte Maicon: «Non lo posso guardare che mi viene da ridere», twittò Dodò il 4 luglio scorso insieme in foto con Maicon. Speriamo che non scoppino a ridere in campo“. Così chiude la rosea il focus sul giocatore interista.

Maicon – Si è molto discusso sul fatto che Maicon non abbia giocato nell’ultima partita di Champions, litigando con lo staff medico (il brasiliano non si sentiva ancora pronto dopo l’infortunio, ndr). Ad essere maligni si potrebbe quasi pensare che la sua assenza a Mosca fosse dovuta alla troppa voglia di giocare, per la prima volta da avversario, contro l’Inter. Il brasiliano con l’Inter ha vinto praticamente tutto: 1 mondiale per club, una Champions League, quattro campionati, due coppe italia, tre supercoppe italiane. L’inizio delle vittorie nerazzurre per Maicon è iniziato con in panchina Roberto Mancini, di nuovo il tecnico dell’Inter.
Maicon stavolta affronterà il suo passato: lo scorso anno saltò entrambe le sfide per due infortuni, ma stavolta ci sarà. All’Inter ha passato tanti momenti belli, ma ha anche preso parte in alcune polemiche con gli avversari (ad esempio con l’attuale compagno di squadra De Rossi). Poi è andato al City, dove proprio Mancini lo volle. Dopo un periodo poco fortunato in Inghilterra è tornato in Italia, a fare le fortune della Roma e di Rudi Garcia.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook