Shaqiri, suggestione o reale obiettivo?

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Xherdan Shaqiri non è un nome nuovo per il mercato italiano. Già dalla scorsa estate diversi club, Juventus per prima, avevano sondato il terreno con il Bayern per l’ala svizzera, senza che poi se ne facesse nulla. Perché il Bayern chiedeva troppi soldi (più di venti milioni) e comunque non sembrava realmente convinto di cedere il giocatore. Dopo i primi mesi della nuova stagione però qualcosa sembra essere cambiato. Shaqiri gioca poco, non tanto per demeriti suoi quanto per la concorrenza dei fuoriclasse del Bayern, e di conseguenza non sembra intenzionato a rinnovare il contratto che scade nel 2016.

Da qui può partire l’assalto dell’Inter, anche se la Juventus non ha ancora mollato del tutto l’obiettivo. Si parla infatti di un possibile prestito a due milioni, con obbligo di riscatto a giugno, una formula che tutto sommato non sarebbe troppo onerosa visto che il prezzo di Shaqiri sta scemando vertiginosamente.

L’interrogativo, semmai, è un altro: è il giocatore giusto per cambiare volto alla squadra? Mancini sembrerebbe favorevole al suo ingaggio, anche se le prime scelte restano Lavezzi e Cerci, per i quali però le trattative sarebbero più complicate. Occhio però al possibile scenario che potrebbe presentarsi a gennaio: Shaqiri interessa anche all’Atletico Madrid, che potrebbe prelevarlo e liberare Cerci, per il quale l’Inter potrebbe poi ottenere più facilmente un prestito.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook