Guida, un arbitraggio che fa discutere

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Pareri contrastanti sulla direzione di gara di sulle varie testate giornalistiche odierne. Ecco come si sono espresse La Gazzetta dello Sport, Il Corriere della Sera e Il Corriere dello Sport.

GdS: Buona la prestazione dell’arbitro Guida, che commette un solo vero errore, ad avvio di partita, quando non fischia la punizione dal limite con conseguente ammonizione di Mexes. Dopo questo la direzione di gara è stata molto fluida, ammonendo al momento giusto e e lasciando correre quando non era necessario intervenire. Sullo scontro Muntari – Dodò viene considerato fortuito, quindi giusto non sanzionare il ghanese. Promosso dunque, alla sua prima vera gara importante, sebbene non fosse un match al vertice della classifica.

Corser: La direzione dell’arbitro è stata più che sufficiente (6,5 il voto assegnato). Premiato il fischietto per la sua capacità di relazionarsi con i giocatori, che apprezzano il suo lasciar correre  e rendere fluido il gioco, ma anche la sua mano ferma quando c’è da sanzionare gravemente. Anche qui, l’unico errore è il fallo non fischiato su Icardi di Mexes ad avvio di ripresa, mentre sull’occasione Muntari – Dodò non viene nemmeno preso in considerazione

CdS: Pessima la prestazione di Guida per il quotidiano romano. Sbaglia tutto quello che può ed è fortunato che i giocatori non si facciano troppo male e, anzi, si arbitrino da soli. Manca il fallo e ammonizione di Mexes su Icardi; manca una sanzione sul colpo di Rami a Dodò a palla lontana; manca un ammonizione su Palacio per un colpo al ginocchio su Torres; ma soprattutto, il colpo di Muntari sul volto di Dodò era da rosso diretto, ma come nel caso di Mexes su Icardi l’arbitro non sanziona il fallo, senza di conseguenza estrarre il cartellino.

Nessuno dei quotidiani ha però dato il giusto peso alla manca ammonizione di Mexes. Il francese, infatti, in seguito è stato ammonito per un fallo tattico su Guarin. Sarebbe stata doppia ammonizione ed espulsione. Mica poco insomma.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook