TS – Bonolis: “Chi decide il derby? Spero Kovacic”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In un’intervista rilasciata a TuttoSport, uno dei tifosi vip nerazzurri più rappresentativi, ovvero Paolo Bonolis, racconta dell’attuale situazione dell’Inter: avvicendamento Mazzarri-Mancini, Thohir e derby.

Il ritorno di Mancini e l’addio di Mazzarri –Contento del ritorno di Mancini, meno dell’addio di Mazzarri. Anche perché tutta la colpa non era del tecnico: se lui vuole giocare con il 3-5-2 devi comprargli esterni forti. Mazzarri ha sbagliato perché, conoscendo la rosa a disposizione, poteva pensare ad un cambio di modulo. Su Mancini? Speriamo che ci riporti al terzo posto, ma Juventus, Roma e Napoli sono tutte e tre superiori. I miracoli però succedono, basti pensare alla Costa Rica al mondiale“.

L’arrivo di Thohir – Con lui l’Inter è cambiata molto: si è passati da una gestione familiare ad una più concentrata sull’aspetto finanziario. In verità mi aspettavo qualcosa in più da Thohir: le sue aziende fatturano 13 miliardi di dollari e da quando è all’Inter si è limitato a coprire i debiti tramite i prestiti delle banche e il suo primo acquisto è stato D’Ambrosio. Un brand va avanti grazie ai fuoriclasse che giocano nella squadra, non di certo grazie al simbolo del club. Va bene seguire la politica dei giovani, però bisogna anche prendere tra quelli più pronti e affermati. Per me andrebbe fatto un acquisto alla Ronaldo. Perché? Solo così si attira l’attenzione di media e tifosi“.

Balotelli –Non lo rivorrei: tecnicamente è bravo, ma tatticamente è indispontente. Se ne può fare tranquillamente a meno“.

Chi vince e chi decide il derby – “Dire chi vince è difficile, Inter e Milan al momento sono due squadre che si barcamenano. Chi decide il derby? Spero Kovacic“.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook