Non brillano i “nerazzurrini” di Di Biagio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Scialba prestazione dell’Under 21 di Gigi Di Biagio, che a Matera, viene sconfitta a domicilio dalla Danimarca con un goal nei minuti finali di Brock-Madsen. Una prova incolore quella degli azzurrini, dove le stelline del vivaio nerazzurro non hanno brillato, ma non hanno nemmeno demeritato.

Pochi minuti per l’esordiente Bonazzoli che entra così nella storia, come più giovane esordiente nell’Under 21 italiana. Dal primo minuto in campo il portiere del Chievo, di proprietà dell’Inter, Bardi, autore di qualche buona uscita nel primo tempo e assolutamente incolpevole sul goal dei danesi. Sulla linea difensiva, prova altalenante del capitano Bianchetti, che ha effettuato ottimi anticipi e buone chiusure difensive, ma ha forse qualche responsabilità sulla marcatura scandinava. Il migliore dei nerazzurri impegnati questa sera è stato Biraghi, in costante crescita sulla fascia sinistra e protagonista di un buon intervento a metà ripresa su un’attaccante avversario, evitando almeno momentaneamente il dispiacere dello svantaggio ai suoi.

Il peggiore dei giovani nerazzurri è stato Longo, attaccante di proprietà nerazzurra ma in forza al Cagliari, che ad inizio ripresa si è divorato un goal già fatto ed inoltre non è stato preciso in alcune occasioni in area di rigore, ma comunque da parte sua resta una prova di grandissimo spirito di sacrificio, che lo ha portato però a dare sempre le spalle alla porta per la maggior parte del tempo. A centrocampo incolori le prove di Crisetig, che non è riuscito a dettare alla perfezione il tempo di gioco degli azzurri, e di Benassi, il cui ingresso non ha inciso minimamente sull’economia dell’incontro.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook