Mancini in conferenza: “Credo possa essere un’altra bella storia”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

“Quanto tempo ci vorrà prima che la tua mano si veda su questa squadra?”. Questa una delle tante domande fatte al nuovo tecnico nerazzurro nella sua conferenza stampa di presentazione. Il Mancio è stato da subito chiaro.

Bisogna tornare a vincere subito, lavorare in fretta e riportare quell’entusiasmo che al Meazza è scemato con il tempo. Ma senza nessuna scadenza. Già oggi, l’allenatore di Jesi, vuole conoscere i suoi ragazzi, capirli e vedere se le proprie idee saranno accettate dal gruppo. Un allenatore che non si prefissa nessun tipo di modulo, ma è pronto anche a proseguire con la difesa a 3 nel caso servisse, come ha dichiarato oggi facendosi anche aiutare dal vice presidente dell’Inter Javier Zanetti.

Questo perché Mancini crede nel progetto che Thohir gli ha offerto di condurre. Crede che la squadra abbia un potenziale, dalle sue stesse parole adora Kovacic come giocatore e non vede l’ora di allenarlo. Ed è pronto a mettere tutto in gioco, anche i suoi passati successi nerazzurri, per la fiducia riposta nella squadra e nel tycoon.

Ma da oggi bisogna valutare e decidere quindi, ed in fretta, perché domenica prossima c’è il derby e sarà importante dare subito un segnale positivo a tutto l’ambiente, iniziare bene la nuova storia, perché, come detto dallo stesso Mancini “Credo possa essere un’altra bella storia”. Ma soltanto il tempo potrà decretarlo.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook