Gds – Mazzarri riparte da Palacio e Nagatomo, e intanto si svuota l’infermeria

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nonostante le ultime tre partite senza vittoria (due pareggi, una sconfitta), la squadra di Walter Mazzarri, seppur lentamente, sembra stia iniziando a fare qualche passo avanti. E, in attesa di avere tutta la rosa nuovamente a disposizione, il tecnico toscano si affida all’esperienza di Palacio e Nagatomo.

Dodici partite senza andare a segno ed una stagione finora sciagurata per Rodrigo Palacio, che ancora quest’anno non è riuscito a timbrare il cartellino. Ma, a differenza delle pessime prestazioni che aveva offerto contro Sampdoria e Parma, domenica sera il Trenza ha dato tutto se stesso per la squadra, raccordando bene centrocampo e attacco, e fornendo due assist decisivi. Sebbene non sia ancora al top della forma, tutta la squadra contro il Verona ha tratto beneficio dalla sua prestazione.

E se in attacco è fondamentale l’apporto di Palacio, sugli esterni lo è quello di Yuto Nagatomo. Una parte importante del gioco dei nerazzurri infatti la fa proprio chi si trova sulle fasce, ma, sfortunatamente, gli infortuni hanno tolto tre esterni a Mazzarri. Esterni in infermeria che ora sono due, grazie al rientro del difensore giapponese, che è stato temporaneamente sostituito da Obi e Mbaye, con risultati incoraggianti ma non completamente soddisfacenti.

In vista del derby si proverà a recuperare pedine importanti come Campagnaro, Jonathan, Guarin, D’Ambrosio. Hernanes sulla via del recupero dovrebbe essere regolarmente in campo alla prossima partita di campionato.
Sul fronte dei convocati in nazionale troviamo Kovacic, Medel, Handanovic, Ranocchia, Kuzmanovic, Mbaye e il giovane Bonazzoli. Restano al servizio di Mazzarri sia Guarin che Nagatomo.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook