Focus: Stefano Vecchi, i pro e i contro

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Un eterno equilibrista, ecco cos’è in questo momento Walter Mazzarri. L’uomo della penultima spiaggia, sempre in grado di salvarsi non al novantesimo ma qualche manciata di minuti prima per intenderci. La fiducia di Thohir è in costante calo, viste anche le ultime prestazioni che non hanno dato le risposte che l’Inter e il suo nuovo proprietario cercavano. Il derby della prossima giornata sarà un vero bivio per il tecnico livornese, la società si inizia a guarda intorno per vagliare possibili traghettatori fino al termine della stagione. Un nome in forte ascesa è di un tecnico che già si trova nell’ambiente nerazzurro: Stefano Vecchi.

Una vita in provincia- Ex centrocampista, vero e proprio girovago per i campi di Serie C e Serie D con esperienze a Spezia, Fiorenzuola, Brescello, Spal, Pavia e Pergocrema. Una serie di brutti infortuni condizionarono la sua carriera da calciatore. Fa il suo esordio nel 2005 sulla panchina del Mapello, squadra bergamasca, con il quale centra la vittoria del campionato di Promozione. Inizia così un periodo di gavetta che lo porterà ad allenare anche realtà come Tritium (dove inanella due promozioni consecutive che porteranno il club dalla Serie D alla Lega Pro, e conquisterà una Supercoppa di Lega Pro seconda Divisione), Sudtirol e Carpi fino ad arrivare alla primavera dell’Inter nell’estate del 2014.

I pro…- Vecchi potrebbe essere una soluzione low cost. Thohir, infatti, tentenna sull’esonero di Mazzarri anche a causa del suo contratto e una soluzione fatta in casa, per modo di dire, sembra la migliore in termini economici.

…e i contro- L’Inter ha però già avuto esperienza di allenatori “giovani”, provenienti dal proprio settore giovanile. Ultimo in ordine di tempo è stato Andrea Stramaccioni. Con Vecchi si potrebbero creare gli stessi problemi avuti con il tecnico romano: il rischio di bruciare subito un allenatore in rampa di lancio e l’inesperienza nel guidare un gruppo che dovrà affrontare gli impegni di campionato, Europa League e Coppa Italia.

La situazione- La questione allenatore resta in un momento di stallo. Tutti i nodi verranno al pettine solamente dopo il derby contro i rossoneri, fino a quel momento Mazzarri attende e studia la strategia migliore per tenersi ben saldo sulla panchina nerazzurra, ovvero studia come vincere.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook