GdS – Bergomi : “Essenziale recuperare il rapporto tra Mazzarri e i tifosi”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Un Beppe Bergomi come poche volte lo si era visto finora, quello che scrive sulla Gazzetta dello Sport, sulla situazione dell’Inter e del rapporto ormai inclinato tra Walter Mazzarri e il pubblico di San Siro. La scelta della società di non far pronunciare il nome dell’allenatore allo speaker dello stadio durante la lettura delle formazioni, non basta a placare lo scoramento dei tifosi, sempre più delusi da questa Inter inconcludente.

Tra gli aspetti sottolineati da Bergomi, emerge il fatto oggettivo che l’Inter anche se dovesse vincere le prossime gare, alla prima debacle ripiomberebbe subito in crisi, così come accaduto dopo le due vittorie consecutive con Cesena e Sampdoria, prima del naufragio del Tardini. L’ex difensore nerazzurro sottolinea anche un aspetto da non tralasciare: l’Inter non è la sola squadra che non riesce a trovare continuità nei risultati, se si pensa che le più forti della classe come Juventus e Roma specie nelle ultime gare, stanno raccogliendo dei risultati altalenanti lungo il loro cammino da vertice.

Quella nerazzurra è una squadra imbottita di giovani. Alcuni molto promettenti, altri già consacrati, mentre altre volte le pressioni giungono dall’esterno e dalla tifoseria che è abituata a ben altri palcoscenici. Tutti questi sono fattori che possono incidere negativamente sul morale della squadra.

Secondo Bergomi, con il rientro dei titolarissimi, out addirittura in sette, e con i primi miglioramenti sul piano del gioco e soprattutto dei risultati, il rapporto tra tifosi e allenatore potrà essere ricucito. Solo allora la crisi nerazzurra sarà un lontano ricordo.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook