Bergomi sulla Gds: "Si sta chiedendo troppo all' Inter"

Bergomi sulla Gds: “Si sta chiedendo troppo all’ Inter”


Lo “zio” Beppe Bergomi, su La Gazzetta dello Sport di stamattina, analizza Inter-Sampdoria di stasera.

Parla di partita della svolta per i nerazzurri, perché una vittoria potrebbe rilanciare la squadra di Mazzarri nella corsa al terzo posto oltre che inanellare la seconda vittoria consecutiva.

Poi l’ex bandiera nerazzurra sentenzia: All’Inter forse si sta chiedendo troppo, sembra quasi che qualsiasi cosa ruoti intorno al mondo nerazzurro in questo periodo sia negativo. Contro il Cesena non ha fatto male fino alla parità numerica. Ha sicuramente fatto meglio dei romagnoli, poi in superiorità ha paradossalmente sofferto. Mazzarri deve essere bravo in questo momento a dare serenità al gruppo. Il 5° posto dello scorso campionato ha caricato di pressione il gruppo. Ma non scordiamoci che tra l’Inter finita in Europa League e il Milan rimasto fuori passano solo 3 punti (60 a 57)”.

Per Bergomi è fondamentale  ritrovare Palacio, esperto nel cercare la profondità, ed è un ottimo segnale l’ aver rivisto in campo Campagnaro. Vidic non deve giocare sempre, deve anche lui far parte del turnover.

Non può non concludere con un paragone tra i due tecnici: “L’ anno scorso, alla prima di Thohir a San Siro, Mihajlovic fu bravo ad incartare Mazzarri. La differenza tra Walter e Sinisa sta nella comunicazione. Il primo rimane nell’ambito della sostanza, non cerca l’empatia con il pubblico. L’altro, invece, è molto bravo in questo, usa slogan, cerca citazioni. Ma di fondo sono due allenatori molto attenti alla tattica”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy