Frasi infelici di Ferrero, la Procura Federale apre un fascicolo

Frasi infelici di Ferrero, la Procura Federale apre un fascicolo


Le dichiarazioni di domenica pomeriggio del presidente della Sampdoria Massimo Ferrero su Erick Thohir non sono piaciute neppure alla Procura Federale che, secondo quanto riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, ha ufficialmente aperto un fascicolo sulla questione, un atto dovuto da parte della Figc e che potrebbe sfociare in un deferimento.

Il passaggio incriminato del discorso ‘‘È ingiusto che Moratti sia stato trattato così, sono molto dispiaciuto per lui, glielo avevo detto: caccia quel filippino, che l’hai preso a fa’?’‘ non è passato di certo inosservato agli enti della Procura, la quale ha evidenziato un superamento dell’ironia con conseguente passaggio ad un’area molto vicina al razzismo.

A poco sono valse le parole riparatorie subito dopo l’infelice battutaA Thohir voglio bene, ma non mi deve toccare Moratti” o, ancora più convinte, da parte del sito ufficiale della Sampdoria di circa un’ora dopo l’intervista Non volevo mancare di rispetto al signor Thohir, ai dirigenti dell’Inter e alla gente delle Filippine alla quale da sempre mi legano rapporti bellissimi. Volevo elogiare Massimo Moratti e quanto da lui dato per 20 anni all’Intere al calcio italiano, al quale peraltro ha saputo regalare gli ultimi trofei internazionali, esportando nel mondo il nostro sport”, tutto è giunto in maniera inequivocabile agli atti.

Domani è già tempo di campionato e il calendario presenta Inter-Sampdoria. La migliori risposte si possono dare solo sul campo.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy