Le pagelle di Cesena-Inter

Le pagelle di Cesena-Inter


L’Inter torna alla vittoria battendo il Cesena per 0-1. Ecco i voti dei giocatori nerazzurri scesi in campo contro il Cesena:

Handanovic (90′) : VOTO 6.5. Viene impegnato solo in un paio di occasioni ma interviene in maniera decisiva: nel primo tempo su un pericolosissimo colpo di testa, nella ripresa su un tiro-cross al volo davvero velenoso. Attento in ogni uscita aerea e non: impeccabile.

Juan Jesus (90′) : VOTO 6.5 Gli attacchi dal suo lato sono minimi, ma quando avvengono è sempre attento anche se non stilisticamente perfetto. Diligente.

Campagnaro (90′) : VOTO 5.5. Soffre gli attacchi avversari: dopo un primo tempo sufficiente, nella ripresa patisce maggiormente gli attacchi bianconeri costringendo anche il direttore di gara a mostrargli il giallo. Comunque meglio del Vidic visto finora.

Ranocchia (90′) : VOTO 6. Sempre attento, comunque non molto impegnato. Difende bene, quando imposta potrebbe farlo meglio: prova sufficiente anche grazie all’ intervento al 93′ che salva i nerazzurri da Hugo Almeida.

Obi (68′) : VOTO 5 Inizia bene, con voglia di fare, proponendosi con costanza. Col passare dei minuti però cala incredibilmente, non sfruttando le praterie che il Cesena, specie nella ripresa, gli lascia. Esce boccheggiante a poco più di venti minuti dal termine.

Hernanes (90′) : VOTO 7.5. E’ in un momento di grazia e si vede, gli riesce praticamente tutto. Innesca in maniera sublime Palacio nell’azione che porta al rigore per l’Inter e va vicinissimo alla rete nella ripresa. Gestisce bene ogni situazione oltre che ogni pallone: in netta ripresa.

Medel (90′) : VOTO 5.5. Estraneo al gioco, non è più il pitbull delle prime partite. Prova a fermare le avanzate del Cesena ma spesso si fa superare. Prova al di sotto della sufficienza.

Kovacic (90′) : VOTO 6.5. E’ sempre lui che fa partire la manovra e che da più velocità all’ azione. Manca di lucidità: a volte impreciso nell’ultimo passaggio, è sempre un piacere vederlo all’opera.

Dodò (90′) : VOTO 5.5. Ha molto spazio sulla fascia ma non lo sfrutta mai nel modo migliore. Oltre a farsi trovare più volte in offside, alla fine della gara esce fuori anche il lato più nervoso del ragazzo. C’è ancora molto da lavorare nonostante una buona base: gli manca un po’ di precisione nel cross, cosa non da poco per un esterno.

Palacio (90′): VOTO 5.5. Da anima e corpo ma spesso in maniera vana. Corre dappertutto ma sbaglia sempre l’ultimo passaggio oltre che numerosi controlli e tentativi in porta. Ha, però, il merito di aver fatto espellere Leali ed aver conquistato il penalty che ha deciso la gara.

Icardi (90′) : VOTO 5. Il gol dagli 11 metri che decide la partita non nasconde una partita incolore, con poco movimento. Sembra che l’Inter abbia giocato in 10 esattamente come il Cesena: non è un punto di riferimento per i compagni nè un fastidio per la difesa bianconera. Inoltre, sbaglia un gol facilissimo a tempo quasi scaduto, facendo fare bella figura ad Agliardi. Trasparente.

Mbaye (22′) : VOTO 6.5. Entra benissimo in partita, incide concretamente nella manovra d’attacco interista, leggermente impreciso nei cross. Va molto vicino alla rete negli ultimi minuti del match.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy