IL MIGLIORE - Il Profeta conferma il suo buon momento

IL MIGLIORE – Il Profeta conferma il suo buon momento


Ha cercato di dare una scossa alla squadra appena entrato in campo. L’ingresso di Hernanes ha dato un minimo di vivacità portando la squadra ad alzare leggermente il baricentro e rendendosi pericoloso anche in fase di conclusione.

Definire i quaranta di minuti di stasera come ‘scia’ della ottima prestazione di domenica sembra un eccesso, ma quantomeno il Profeta ha dimostrato di aver sbloccato la difficoltà palesata all’inizio del campionato soprattutto dal punto di vista atletico.

Qualche verticalizzazione, un minimo di velocità alla manovra grazie alla sua tecnica, a dimostrazione che l’Inter non può permettersi di giocare una sfida europea in casa  puntando sullo 0-0 contro peraltro un avversario che si è mostrato anche più modesto dal punto di vista tecnico di quel che si temeva.

Col passare dei minuti è calato come tutti i compagni andando a sbattere contro il ‘muro’ innalzato dei Verts, ma almeno in vista della partita di domenica ha confermato di voler provare a prendersi l’Inter sulle spalle per farla sollevare da questo momento difficile che può essere superato solo grazie ai pochi giocatori di pura classe presenti nella rosa.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy