La seconda giovinezza di Mazzari: gli applausi di Pinzolo cancellano i fischi di San Siro

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nella prima conferenza stampa della stagione, aveva parlato di seconda giovinezza. E, stando alle prime risposte avute a Pinzolo, ci sono tutte le condizioni perchè Walter Mazzarri possa ripartire con il piede giusto.

Dai fischi di San Siro, agli applausi di Pinzolo: tre mesi fa sembrava tutto molto complicato; adesso, con la certezza di essere al centro del progetto, ricomincia un processo di apertura di credito e il termometro della coesione sale. I cori durante l’allenamento e quel “Mazzarri uno di noi” nel giorno della presentazione dello staff tecnico a Pinzolo hanno reso tutto più sciolto. WM si sente più interista e gli interisti «sentono» di più lui.

La gente (3000 presenze medie al giorno) guarda e vede che Mazzarri usa il joystick della tattica e la squadra risponde. Un conto è qui e un conto è su campo vero, certo, ma la sensazione è che ogni giorno di più questa sia una squadra targata WM2014, con Mazzarri padrone e regista. Il dt Ausilio sta cercando gli uomini che il tecnico vuole, quelli prendibili. Vidic è una perla rara presa per tempo, M’Vila non era la prima scelta ma fra le prime sì, Medel è il muscolare che Walter ha chiesto per rendere «brutto e cattivo» il centrocampo.

La padronanza di Mazzarri si sviluppa anche nella parte tattica. Schemi a ripetizione, vivacità e tempi degli esterni, prove di partitellla dove si fronteggiano una formazione che difende a 3 e l’altra a 4. Vidic, per dire, è stato messo: centrale nella 3, centrodestra nella 3, nelle due posizioni della difesa a 4. E così Ranocchia, e così Juan Jesus che sta lavorando da centrale e anche da esterno sinistro di una difesa a 4, perché WM vuole una squadra trasformista fra 4-4-1-1, 4-3-2-1 e 3-5-2.

C’è una risposta di Juan Jesus che dà il senso dell’Inter di quest’anno. “Dobbiamo prenderci la responsabilità, non ci sono più Zanetti e Cambiasso che lo facevano, ora siamo solo noi”. Tutti leader. Ma guida Mazzarri.

 

Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook