Longo da Zeman per l’esplosione definitiva. L’Inter crede ancora in lui

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nella giornata di lunedì è stato ufficialiazzato il passaggio dell’attaccante Samuele Longo al nuovo Cagliari targato Zdenek Zeman. Un’opportunità che, come testimoniato dal suo agente Renzo Contratto, è stata accettata in maniera entusiastica dal ragazzo.

L’ex talento della cantera nerazzurra, infatti, durante la prima parte della scorsa stagione in prestito al Verona ha trovato pochissimo spazio nell’undici di Mandorlini, che gli ha sempre preferito l’esperienza di Luca Toni. Una scelta che ha indubbiamente portato i suoi frutti, vista la quantità di gol che è riuscita a garantire la punta Campione del Mondo (ben 20 i centri in campionato), ma che ha ritardato la tanto attesa esplosione del ragazzo classe ’92.

Da lì la decisione di un nuovo approdo nella Liga spagnola a gennaio per vestire la maglia del Rayo Vallecano (la prima volta fu due anni fa con un prestito annuale all’Espanyol), con cui però ha raccolto solo nove presenze e nessuna rete.

Ora, all’età di 22 anni, si è presentata una nuova grande chance per potersi finalmente affermare nel nostro campionato e confermare tutte le aspettative che gli addetti ai lavori avevano riposto in lui dopo l’entusiasmante annata con la Primavera nerazzurra nel 2011/12.

La guida di un maestro come Zdenek Zeman, convinto fautore di uno spiccato gioco offensivo e sempre desideroso di lanciare giovani promettenti,potrebbe rivelarsi un autentico toccasana per l’attaccante di Valdobbiadene, tanto che la società nerazzurra ha preteso un’opzione di controriscatto sul cartellino del giocatore qualora dovesse dimostrare in futuro di meritare palcoscenici più importanti.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook