Icardi respinge le avances delle big d’Europa e si carica l’attacco dell’Inter sulle spalle

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Con la squadra in partenza per il ritiro di Pinzolo, l’Inter del futuro sta prendendo sempre più forma. Gli arrivi di Vidic e Dodò, oltre a quelli molto probabili di M’Vila e Medel, hanno consegnato a Mazzarri nuovi elementi importanti per completare una rosa che ora necessita quasi esclusivamente di un paio di colpi in attacco per completare il reparto.

A far parte della batteria di attaccanti ci sarà certamente anche Mauro Icardi, il quale nella giornata di ieri durante la presentazione delle nuove maglie, non ha nascosto la sua volontà di restare a Milano e di trascinare l’Inter il più in alto possibile: “Abbiamo cambiato molto quest’anno, adesso dobbiamo iniziare tutti da zero con nuovi giocatori. Dobbiamo vedere partita dopo partita, manca tanto all’Europa League e al campionato. Dobbiamo pensare a lavorare e poi vedremo cosa accadrà. Io lavoro per fare bene e voglio fare bene con l’Inter. Qui a Milano sto bene. Il mercato lo fanno i presidenti. Io posso solo dire che ho 4 anni di contratto e che mi piace stare all’Inter e a Milano“.

Chiare parole d’amore che vanno a sposarsi perfettamente con l’intento della società, la quale vuole costruire la nuova Inter attorno a Maurito e Kovacic, i due giovani di maggior talento della rosa. Dopo un inizio balbettante condizionato da qualche acciacco fisico, già l’anno scorso il ventunenne di Rosario si è messo in luce mettendo a segno 9 gol in 23 presenze complessive, un ottimo bottino considerando le diverse apparizioni effettuate subentrando dalla panchina. Il suo rendimento, aveva attratto sul ragazzo l’interesse di diverse squadre d’Europa, su tutte l’Atletico Madrid. Infatti, Simeone aveva pensato proprio ad Icardi per sostituire Diego Costa, con i Colchoneros pronti a sborsare 22 milioni per strappalo all’Inter.

Da corso Vittorio Emanuele però hanno resistito alla tentazione di registrare una notevole plusvalenza su un giocatore costato complessivamente circa 13 milioni appena qualche mese fa, ma che in futuro potrebbe arrivare a valere almeno il triplo. Proprio per questo, l’Atletico avrebbe girato la stessa offerta anche al Bayern Monaco per Mario Mandžukić, attaccante croato classe 1986 destinato a farsi da parte dopo l’arrivo in Baviera di Robert Lewandowski. Queste saranno però questioni altrui, mentre Mazzarri e tutti i tifosi dell’Inter potranno continuare a godersi le prodezze di Mauro Icardi.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook