Mbaye torna alla base, tra l’incognita rinnovo e la voglia di conquistare Mazzarri

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nella giornata di ieri è iniziata ufficialmente la nuova stagione nerazzurra con i calciatori a disposizione di Walter Mazzarri che saranno impegnati, in queste prime sedute ad Appiano Gentile, in vari test atletici per valutare la condizione dei singoli e cercare di programmare al meglio con lo staff tecnico il ritiro di Pinzolo, che avrà il via dal prossimo 9 luglio.

Un gruppo al quale si aggregherà oggi anche Ibrahima Mbaye. Il promettentissimo difensore senegalese classe ’94, in prestito al Livorno durante la scorsa stagione, è stato sicuramente una delle note più liete del panorama dei canterani nerazzurri e il premio ritirato ieri a Castiglioncello come miglior giovane del campionato italiano ne è stata la concreta testimonianza.

A soli 19 anni e alla sua prima vera esperienza nella massima serie è riuscito a collezionare ben 25 presenze impreziosite da 2 reti, distinguendosi per le doti tecniche e per la personalità che gli hanno permesso di diventare immediatamente uno dei punti fermi nello scacchiere della formazione amaranto.

Tornato alla base per fine prestito, ora il ragazzo è pronto a giocarsi le proprie chance nel corso del ritiro per cercare di convincere Mazzarri a inserirlo nella rosa nerazzurra per la stagione che verrà. Un compito sicuramente non facile ma che, considerando le qualità del ragazzo e la stima che lo circonda nell’ambiente, potrebbe non essere un obiettivo così lontano.

In attesa di capire se la società riuscirà a trovare un accordo per il prolungamento del suo contratto in scadenza a giugno 2016, toccherà a Mazzarri decidere se concedergli un altro anno in prestito oppure aggregarlo stabilmente alla prima squadra.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook