Zenga: “Giocare per la mia squadra del cuore mi ha reso un uomo felice. Volevo essere l’allenatore giusto per l’Inter, ma…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Inter Channel, Walter Zenga è tornato a parlare di Inter e del suo sogno di sedersi un giorno sulla panchina nerazzurra: “Sono un uomo felice, dalla vita ho avuto tutto quello che ho sempre sognato – ha dichiarato l’Uomo Ragno –. La mia carriera da portiere è stata fantastica perché ho giocato per la squadra del mio cuore e sono riuscito anche a vincere qualche trofeo. Anche da allenatore ho intrapreso una strada che mi sta regalando esperienze fantastiche. Sono stato nella Major League, in Romania, Turchia, Serbia e negli Emirati Arabi. Ho guidato squadre come Catania e Palermo in Italia”. 

“Cosa mi manca? Si lavora sempre con degli obiettivi ben definiti in testa. All’inizio il mio percorso era chiaro e prevedeva come traguardo l’arrivo sulla panchina dell’Inter. Volevo essere l’uomo giusto per questa missione, ma il percorso si è interrotto dopo l’avventura a Palermo. Ho deciso di andare all’estero dando priorità alla mia famiglia, alla qualità della vita e ai soldi. Non mi nascondo, i soldi contano e non capisco chi dice il contrario. Oggi sono negli Emirati, da tre anni disputiamo la Champions League asiatica. Futuro? Non lo so, io non rimango mai fermo (sorride, ndr)“.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook