Mondiali 2014: top & flop di Messico-Camerun 1-0

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nella seconda partita del gruppo A il Messico batte il Camerun 1 a 0 all’Arena das Dunas di Natal e raggiunge il Brasile in testa al girone. Primo tempo a reti bianche ma tutt’altro che avaro di emozioni. Sono tre infatti i gol annullati: due a Giovani Dos Santos (errore dell’assistente nella seconda occasione) e uno a Choupo Moting. Dopo un’ora sblocca il risultato Peralta, lesto a raccogliere una respinta corta di Itandje, che pochi minuti prima gli aveva negato il gol. Vittoria convincente degli uomini di Herrera, che avrebbero meritato anche uno scarto più ampio. Molto male il Camerun, palesemente condizionato dalle dispute con la federazione.

Top & flop

Giovani dos Santos 7: qualità, leadership e anche tanta quantità. Prestazione autorevole e incisiva; avrebbe meritato il gol.

Rodriguez 5: diverse disattenzioni e due ferri da stiro al posto dei piedi. Pecora nera.

Eto’o 6.5: la suite da 3000 euro a notte con piscina, Jacuzzi e maggiordomo vale da sola la sufficienza. Il palo e l’impegno profuso lo rendono il migliore dei suoi.

Song 4.5: le due stagioni passate sulla panchina del Barcellona si fanno sentire. Lontano parente del mediano frangiflutti ammirato all’Arsenal. Perde una marea di palloni e gioca sostanzialmente col freno a mano tirato.

Pagelle

MESSICO: Ochoa 6; Aguilar 6, Rodriguez 5, Marquez 6.5, Moreno 6, Layun 6.5; Herrera 6 (dal 92′ Salcido s.v.), Guardado 6.5 (dal 69′ Fabian 6), Vazquez; Giovani dos Santos 7, Peralta 7 (dal 73′ Hernandez s.v.). All. Herrera 7

CAMERUN: Itandje 6.5; Djeugoue 5.5 (dal 46′ Nonkeu 5.5), N’Koulou 6, Chedjou 6, Assou-Ekotto 6; M’bia 6, Song 4.5 (78′ Webo s.v.), Enoh 5.5; Moukandjo 5.5, Eto’o 6.5, Choupo Moting 6. All. Fink 5

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook