I giocatori del Parma scrivono a Ghirardi: “Sono giorni tristi. Ci è stato tolto un sogno, ma…”

Dopo le dimissioni annunciate ieri da Ghirardi, che ha addirittura messo in vendita il Parma in seguito al respingimento del ricorso per la concessione della licenza Uefa, i giocatori del club gialloblu hanno scritto una lettera al loro presidente per invitarlo a tornare sui suoi passi:

“Caro Presidente, è la sua squadra che le parla. Questi sono giorni tristi per tutti noi , per tutta Parma. Ci è stato tolto un sogno. Un sogno che ci siamo costruiti giorno dopo giorno, con sudore e sacrificio. Capiamo l’amarezza, la delusione, lo sconforto di chi si sente tradito dalle istituzioni… Ma noi che siamo uomini di campo e non di tribunali, abbiamo un solo modo per ripartire: trasformare questa ingiustizia in rabbia e la rabbia in nuova energia. Noi siamo pronti a ricominciare la corsa verso un obiettivo che ci siamo meritati sul campo quest’anno e che è frutto di un progetto di cui lei è il principale artefice. Per farlo però, abbiamo bisogno di lei, della sua passione , della sua onestà! Per rivivere le emozioni vissute quella sera del 18 maggio… il suo gruppo, quello che ha costruito con tanti sforzi le chiede un altra chance… NON MOLLI PRESIDENTE!!! La sua squadra”.

 

 

 

 

Fonte: fcparma.com

Sei qui: Home » Senza categoria » I giocatori del Parma scrivono a Ghirardi: “Sono giorni tristi. Ci è stato tolto un sogno, ma…”