In Spagna esaltano Bonazzoli: “E’ cresciuto studiando Ibra, può diventare l’erede di Milito. All’Inter dicono…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nell’analizzare il declino del calcio milanese, con Inter e Milan lontane dai fasti degli anni migliori, il portale “El Confidencial” ha elogiato il talento di due promesse come Hachim Mastour e Federico Bonazzoli, indicati come giovani speranze da cui ripartire per credere in un futuro più roseo.

A proposito dell’attaccante bresciano classe ’97, si legge: “Ad appena 17 anni è riuscito a debuttare sia in Coppa Italia che in Serie A. A differenza di Mastour, che è arrivato al Milan nel 2012, Bonazzoli veste la maglia nerazzurra da quando è entrato nella scuola calcio Inter a soli 7 anni. In pratica, è nato quando Zanetti aveva già disputato due stagioni nell’Inter e Ronaldo stava per firmare il suo primo contratto con i nerazzurri. E’ cresciuto guardando il suo modello, Zlatan Ibrahimovic, segnare gol e vincere trofei. E’ mancino e ha una grande fiuto per il gol. Ha percorso tutta la trafila delle giovanili nerazzurre, ma non poteva immaginare che il salto dalla Primavera al debutto in prima squadra potesse avvenire in tempi così rapidi. La sua prima apparizione ufficiale è arrivata in coppa Italia, contro il Trapani. Solo dieci minuti, ma giocati con tanta volontà. Mazzarri ha continuato a seguirlo e, nell’ultima giornata, contro il Chievo è arrivato anche l’esordio nella massima serie. A Verona è stata l’ultima partita di Milito, il numero ‘9’ del Triplete, e potrebbe essere stata la prima di Bonazzoli, il suo erede. All’Inter dicono che non lo venderanno per niente al mondo e che lo faranno crescere fino a diventare l’ariete dell’attacco”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook