Icardi: “Mai visto un giocatore come Kovacic. Un voto alla mia stagione? Molto basso perchè…”

Nel corso dell’ultima puntata di “InterNOS”, in onda ieri sera su Inter Channel, Mauro Icardi ha parlato anche del suo fiuto per il gol: “Sarebbe bello chiudere questa stagione difficile in doppia cifra. Se penso di poter fare 20 gol l’anno prossimo? Magari! Il momento più bello è stato sicuramente il gol messo a segno contro la Juve. E’ stato emozionante perchè segnare davanti a 80mila persone e portare l’Inter in vantaggio contro la Juve è qualcosa di speciale. Poi ho un conto aperto con i bianconeri, a Buffon ho già fatto 3 gol. Il gol più bello invece è stato quello contro il Bologna da fuori area, si è sentito anche il rumore del palo”.

Quando gli viene chiesto di dare un voto alla sua stagione, l’attaccante argentino risponde così: Mi do un voto molto basso, per colpa delle assenze che ho fatto, anche se dopo l’infortunio ho recuperato. E’ comunque fondamentale essere tornati in Europa, è quello che volevamo a inizio stagione anche se potevamo fare meglio, abbiamo perso troppi punti. Speriamo di qualificarci per la Champions l’anno prossimo, perchè è lì che l’Inter merita di stare. A chi mi paragono? A nessuno, sono Mauro Icardi e nel calcio nessun giocatore è uguale a un altro. Voglio lasciare un ricordo per come sono io, ma devo ancora migliorare in tutto”.

Per molti, Maurito rappresenta il futuro dell’Inter, insieme a un altro giovane talento della rosa nerazzurra: Mateo Kovacic. “Lui è fortissimo, non ho mai visto nessuno portare la palla come lui – assicura il numero 9 nerazzurro –. Non ho mai visto un giocatore così. Ci aiutiamo molto a vicenda durante le partite e ci intendiamo benissimo in campo perchè lui sa leggere i miei movimenti e mi serve palloni splendidi”.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI