Seedorf: “Abbiamo limitato i punti forti dell'Inter, come Kovacic e Palacio. Ho fatto i complimenti a Zanetti perchè..."

Seedorf: “Abbiamo limitato i punti forti dell’Inter, come Kovacic e Palacio. Ho fatto i complimenti a Zanetti perchè…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le parole rilasciate da Clarence Seedorf nel post partita di Milan-Inter (1-0).

SKY SPORT

“Abbiamo dichiarato di voler lottare fino alla fine per l’Europa League anche se sono molte le squadre in ballo. Oggi abbiamo raggiunto un buon traguardo, i ragazzi si sono comportati davvero bene. Finalmente si sono comportati da squadra, hanno lottato insieme e sono stati molto bravi. Erano concentrati e determinati, il modo in cui giocano insieme in campo parla da solo non serve aggiungere altro. La squadra ha saputo reagire e fare un finale di stagione molto dignitoso. Ora godiamoci questa serata, poi penseremo al resto. Abbiamo giocato a rombo stasera, era importante controllare Cambiasso che può diventare insidioso. Volevo cercare di limitare i contropiedi, sappiamo che possono essere pericolosi. Mi è piaciuta l’aggressività positiva dei ragazzi, ne abbiamo parlato molto in questi giorni. Ora la mia prima preoccupazione è di trovare compattezza nelle due fasi. In questa gara volevo sorprendere l’Inter cambiando il modulo ma soprattutto la filosofia di gioco. Ho in mente lo stesso modulo anche per l’anno prossimo, visto che piace anche al presidente. Sto lavorando con grande serenità e i risultati si vedono. Galliani ha detto che ho due anni di contratto, è una grande verità…”
MEDIASET PREMIUM

“Abbiamo festeggiato nello spogliatoio, ma in maniera molto soft. Abbiamo giocato col rombo per sorprenderli a livello tattico e coprire dove l’Inter è più forte e ha giocatori importanti come Kovacic e Palacio. Abbiamo proposto la filosofia di gioco per cui lavoriamo e per questo devo fare i complimenti ai ragazzi, che sono stati molto bravi in ambo le fasi. La squadra ha risposto tante volte sul campo e davanti alle telecamere, dimostrando che non è spaccata e che questo è un gruppo speciale perchè giocare un derby così importante in questo modo è stato veramente bello. Mi sono salutato con Mazzarri, il fair play è sempre giusto. Mi ha fatto piacere rivedere i miei amici Cordoba e Zanetti, a Javier ho fatto i complimenti perchè è un grande esempio per i giovani e spero che possa continuare nel mondo del calcio perchè può dare ancora tantissimo, nonostante questo sia stato il suo ultimo derby. Ogni squadra, anche noi, ha i suoi limiti, ma abbiamo il grande pregio di voler sempre lottare l’uno per l’altro, poi quando qualche risultato è iniziato a venire, diventa tutto più semplice, ma ognuno ha sempre pensato all’interesse del gruppo e del Milan. Come abbiamo superato le difficoltà? Siamo la terza squadra per numero di punti nel girone di ritorno. Abbiamo spesso fatto grandi partite come contro la Juve, dove abbiamo giocato benissimo senza raccogliere o come contro il Parma, dove eravamo in dieci dopo cinque minuti. La squadra ha sempre mostrato volontà e voglia di reagire e di questo sono molto contento”

Fonte: spaziomilan.it

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy