Interisti furiosi su Twitter: l’hashtag #mazzarrivattene tra le “tendenze” italiane

Walter Mazzarri
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il derby, si sa, sposta gli equilibri. Perderlo è una mazzata per le azioni di ogni allenatore. Perderlo senza lottare lo è ancora di più.

E l’Inter di Walter Mazzarri, ieri sera, ha dato proprio questa impressione: quella di una squadra spenta, stanca e senza le vere motivazioni. Altre volte il tecnico toscano era riuscito a cambiare le cose in corsa, con qualche urlo negli spogliatoi. Stavolta non ci è riuscito. E allora si scatena la rabbia dei tifosi.

Ovviamente, stiamo parlando di una parte di tifosi: quelli che frequentano i social network e che su Twitter dalla fine della partita hanno fatto partire l’hashtag #mazzarrivattene. Un grande successo, tanto che oltre 12 ore dopo è al terzo posto nelle “tendenze” in Italia. Sia chiaro, quello degli arrabbiati su internet non sarebbe un campione statistico rilevante, ma è sicuramente un segnale da considerare: cresce il disappunto nei confronti di Mazzarri.

Oltre alla sconfitta e all’assenza di gioco al tecnico i tifosi imputano anche il mancato ingresso di Zanetti, al suo ultimo derby, e le dichiarazioni post-partita, in cui ha parlato di “inesperienza dei ventenni”. Il progetto giovani di Thohir, dicono in molti, è incompatibile con questo allenatore. E forse, considerato quello che è successo con il caso Vucinic-Guarin, quando lo scambio saltò per “sollevazione popolare”, il tecnico potrebbe cominciare a preoccuparsi.

 

Fonte: Gazzetta dello Sport