Jonathan: "Mazzarri è uno dei segreti del mio momento magico. Mi sento realizzato perchè..."

Jonathan: “Mazzarri è uno dei segreti del mio momento magico. Mi sento realizzato perchè…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La parabola di Jonathan Cicero Moreira ha dell’incredibile: da bersaglio dei tifosi, l’italobrasiliano si è trasformato in uno dei giocatori più importanti dello scacchiere di Mazzarri, riuscendo a conquistare anche il popolo di San Siro dopo i mugugni delle stagioni passate. Solo quest’anno ha messo a segno 4 reti fornendo ben 8 assist, mentre nei due precedenti campionati in Italia aveva raccolto la miseria di un gol a stagione; la prima realizzazione, tra l’altro, è stata siglata durante il prestito al Parma, avversario di sabato e fondamentale nel processo di rilancio dell’esterno.

Proprio sull’argomento reti, il numero 2 nerazzurro spiega così ai microfoni dell’agenzia di stampa Francis Melo: “Normalmente mi occupo di pensare più alla fase di marcatura e ad appoggiare i miei compagni, cercando di creare buone giocate sulla fascia destra; È molto importante aiutare sia i centrocampisti che i difensori. Mi è sempre piaciuto, però, attaccare, servire assist e concludere in porta, sempre che mister Mazzarri sia d’accordo. Lui mi ha dato molta fiducia, credendo nel mio stile di gioco, e mi lascia attaccare, insegnandomi i movimenti diagonali a tagliare l’area ed essere ancora più pericoloso. È il mister uno dei principali fautori del momento magico che sto vivendo all’Inter”.

Il 17 aprile è stato l’anniversario del primo gol con la maglia dell’Inter e il nerazzurro classe ‘86 racconta: “Sono molto felice di poter arrivare a questa data e ricordare quello che è successo da quel giorno ad oggi. Un calciatore si sente immensamente realizzato a giocare in un club come l’Inter, ed è ancora meglio quando si può fare la differenza. Mi ricordo bene di quella partita, giocavamo contro la Roma; riuscii a segnare all’inizio del match in una bella azione corale: avanzavo sulla destra, scambiai con Alvarez e Rocchi per poi segnare. Fu una grandissima emozione, sapevo che quella rete mi avrebbe aiutato molto per la fiducia e nel rapporto con la curva nerazzurra”.

 

Simone Calice

 

 

 

 

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy