Da San Siro a San Zero: Inter e Milan, che fatica in casa! Record negativo infranto dopo 32 anni...

Da San Siro a San Zero: Inter e Milan, che fatica in casa! Record negativo infranto dopo 32 anni…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Inter e Milan insieme a San Siro, nell’arco dell’intera stagione, hanno ottenuto meno vittorie della sola Juventus: 13 contro le 15 bianconere. Numeri da brividi per due squadre abituate da sempre a lottare per lo scudetto ed a primeggiare anche in Europa. Era da 32 anni che Milano non registrava un bottino così magro. Campionato ’81-82, in 30 partite a San Siro, Inter e Milan ne raccolsero solo 11: 7 i nerazzurri, 4 i rossoneri che scivolarono in B.

In questo torneo, per sei volte gli avversari delle milanesi hanno lasciato la Scala del calcio a pancia piena, col piatto del buon ricordo: 3 punti. Una volta il tempio milanese faceva tremare le gambe, ora un ragazzino come Scuffett vola sereno da un palo all’altro, sapendo che la sua Udinese è già passata da San Siro e ha fatto fuori il Milan dal Coppa Italia.

Qual è il problema? In casa Inter, a prescindere dalle varianti arbitri e sfortuna, mancano in mezzo al campo gli inserimenti dei centrocampisti. Juventus e Roma hanno dimostrato di avere meccanismi sincronizzati, in cui ognuno sa come e dove agire. Conte ha trovato la sua fortuna con gli inserimenti di Vidal (11 reti), mentre Guarin (3), Cambiasso (4), Alvarez (4), Taider (1), Hernanes, Kovacic, Kuzmanovic, Botta, Mudingayi insieme ne contano 12. Anche la Roma non è da meno grazie a Florenzi (6), Pjanic (4) e Strootman (5) che ne sommano 15. Hernanes, Guarin, Alvarez e compagni sembrano invece centrocampisti che non sanno ancora cosa fare.

Su questo Mazzarri ha ancora tanto lavoro da fare…

Fonte: Gazzetta dello Sport

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy