Thohir: “Rigori? Non so se piangere o ridere. Con Ausilio e Fassone abbiamo parlato di…”

Erick Thohir San Siro
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Al termine del Consiglio d’Amministrazione della Società, Erick Thohir ha rilasciato qualche dichiarazione in merito agli argomenti trattati. Ecco le parole del presidente nerazzurro:

Presidente Thohir, potrebbe parlarci degli argomenti trattati nel Consiglio d’amministrazione?

“E’ stata fatta l’approvazione della semestrale ai fini delle licenze Uefa. E poi abbiamo parlato delle opportunità di nuovi contratti con nuovi sponsor”.

L’incontro di ieri con Mazzarri può essere considerato un primo passo verso il futuro?

“Si, perché abbiamo pianificato la prossima stagione, è molto importante che l’allenatore ed io abbiamo la stessa visione, nel CdA di oggi abbiamo parlato di questo incontro cui erano presenti anche Piero Ausilio e Marco Fassone. E’ molto importante prepararci alla prossima stagione, ma vogliamo anche restare concentrati sul finale e fare più punti possibili in queste ultime 8 gare. Abbiamo bisogno di valutare la squadra, ogni singolo giocatore, prenderemo decisioni via via, non vogliamo decidere niente ora, lo faremo alla fine ma intanto ovviamente consideriamo i nostri giocatori che stanno facendo bene”.

Che cosa pensa del fatto che l’Inter non abbia ancora ricevuto rigori?

“Non so se piangere o ridere (sorride, ndr). Questo è, dobbiamo affrontare la realtà”.

Con Mazzarri avete discusso anche del rinnovo del contratto?

“Abbiamo prima di tutto discusso della prossima stagione, e poi a fine stagione naturalmente sarà positivo sedersi a un tavolo con lui, la cosa più importare sarà valutare i giocatori”.

Le ha chiesto un attaccante?

“Per un allenatore è normale chiedere ‘guardiamo un giocatore, un altro’, poi a fine stagione valuteremo, ma ora dobbiamo concentrarci sul finale di stagione”.

 

Fonte: inter.it