Cinismo e precisione in attacco: questa la ricetta di Mazzarri per tornare vincenti a San Siro

Guarin Palacio
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Diciassette legni presi e solo sei reti nelle ultime sette gare in casa: l’Inter è alle prese con i nuovi problemi in attacco, dovuti ad un mancato cinismo ed ad una riperduta concretezza e non agli interpreti che si danno sempre da fare per creare tante occasioni offensive. Come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, mai i nerazzurri hanno segnato così poco nelle prime 15 gare al Meazza, sintomo che qualcosa deve essere cambiato. Stasera toccherà a Palacio ed Icardi cercare di scardinare la porta dell’Udinese ma in particolar modo di far dimenticare tutte le difficoltà nerazzurre dell’ultimo periodo.

Il problema infatti, sembra derivare dalle contromisure tattiche che adottano gli avversari, spesso capaci di imbrigliare tatticamente Zanetti e compagni tra le mura amiche, diventando paradossalmente più cinici e spietati in trasferta, quando non hanno il peso di dover fare la partita. Poi, c’è da aggiungere il record di pali e quello negativi di rigori conquistati dove l’Inter si posiziona ultima in classifica. Le manovre offensive ci sono e sono tante ma serve quindi più precisione, insieme ad un pizzico di fortuna in più. Tutti insegnamenti che dovranno essere incamerati al meglio per la sfida di stasera proprio a San Siro contro l’Udinese: vietato sbagliare, ancor più perché dal proprio canto, gli attaccanti bianconeri non perdonano.